Le Cronache Lucane

PERSONALE ATA EX COVID, POSSIBILE SVOLTA

Incontro in Regione Puglia tra il consigliere Metallo, l’assessore Leo, i Cobas Lecce e una delegazione Ata

Lunedì il sit-in, oggi una possibile svolta. Il personale ATA “Ex Covid” della Provincia di Lecce, affiancato dal sindacato Cobas, continua a far sentire la propria voce, protestando contro una condizione di precarietà che ormai è diventata atavica. Sono 361 in provincia di Lecce e circa 2.200 su scala regionale i dipendenti scolastici che hanno prestato il loro servizio durante il Covid e poi sono rimasti a casa ed ora attendono delle risposte dal Governo Centrale e dalla Regione. In merito a questa situazione, il Consigliere regionale Donato Metallo e l’Assessore regionale all’Istruzione, Sebatiano Leo, hanno incontrato, presso la sede della Regione Puglia a Lecce, una delegazione del personale ATA ex covid. “Oggi compiamo un altro passo, insieme ai lavoratori e alle lavoratrici ex covid della scuola” – spiega il consigliere Metallo. “Il deputato Claudio Stefanizzi e l’Assessore Leo lavoreranno nelle sedi di competenza, rispettivamente con un’interrogazione parlamentare e la sollecitazione verso il Ministero, affinché si possa sbloccare la situazione e gli Istituti scolastici possano usufruire di personale formato per la realizzazione di servizi importanti. L’attività congiunta – conclude Metallo– a livello regionale e nazionale è l’unica strada percorribile”.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti