Le Cronache Lucane

GIOVANNA RALLI PREMIO ALLA SPLENDIDA CARRIERA

Matera Film Festival, luci della ribalta per la musa del cinema italiano, una donna di straordinario talento

Gli applausi e la composta esultanza della gente materana hanno accolto Giovanna Ralli, durante la sua elegante passerella sul red carpet del Matera Film Festival. Un’emozione indescrivibile per tanti ammiratori e che non hanno mai smesso di ammirare e sognare la bellissima attrice e musa del cinema italiano. In realtà quello a Matera per Giovanna Ralli, che sorridente saluta tutti e per tutti ha una parola di simpatia e di affetto, è un ritorno dopo che nel 1953 interpretò nella città dei Sassi il ruolo della giovanissima Agnese nel film ‘La Lupa’ diretto da Alberto Lattuada. Giovanna Ralli è tornata a Matera per ricevere il premio alla carriera del MFF, ma prima della premiazione l’attrice romana ha incontrato i giovani studenti liceali materani dell’accademia del cinema diretta dal regista Geo Coretti, per dare loro alcuni preziosi suggerimenti per la loro futura carriera cinematografica.
Finalmente poi la musa ispiratrice del cinema italiano, accompagnata dallo sceneggiatore e storico del cinema Raffaele Festa Campanile, ha fatto il suo ingresso sulla ribalta del teatro Guerrieri per un talk sulla sua sfolgorante carriera cinematografica. La clip tratta dal film ‘Carmen di Trastevere’ del 62 che mostra una bellissima Giovanna Ralli che dedica una canzone alla sua amata Roma trasteverina, ha introdotto dunque, moderata da Raffaele Festa Campanile l’interessante conversazione alla quale oltre a Giovanna Ralli hanno preso parte anche Alicia Chiesa e Claudia Campagnola due giovanissime attrici e promesse del cinema che hanno appreso i grandi insegnamenti dell’arte della recitazione da Giovanna Ralli cha in realtà ha cominciato solo per caso la sua carriera. -Io, ci ha detto Ralli, ho cominciato così tanto per lavorare a 13 anni dopo la guerra. C’era bisogno di soldi in casa quindi facevo la comparsa la generica eccetera. Così io e Sofia Loren abbiamo iniziato insieme noi eravamo due comparse abbiamo la stessa età lei a quattro mesi più di me e basta. Ma abbiamo con Sofia fatto delle cose tipo il ‘Totò Tarzan’ dove facevamo o le comparse ne ‘Le sei mogli di barbablù’, doveva facevamo le generiche e luci del varietà- Ma poi, ha aggiunto l’attrice romana, ho cominciato a fare i provini quindi i provini sono andati bene poi feci finalmente il provino di ‘Villa borghese’ come protagonista con Vittorio De Sica e lì presi il volo-
Un volo quello della settantennale carriera di Giovanna Ralli che non si è arrestato mai perché come ella ci ha detto esso si basa prima di tutto su un requisito: -Avevamo un talento e il talento se non hai talento non c’è scuola di recitazione che ti può insegnare a fare. Questa parola ‘recitare’ già io non la amo. Mi piace interpretare il personaggio ma non recitare- Un talento e una beltà inossidabili quelli di Giovanna Ralli che a Matera dopo tanti anni suscitano ancora in tutti un grande brivido di emozione quello che solo la magia del cinema e i sorrisi di Giovanna Ralli sanno creare

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti