Le Cronache Lucane

PESCARA, LADRO DI RAME SORPRESO IN UN CANTIERE

Il 36enne è stato condannato per furto per direttissima

Stava rubando cavi di rame in un cantiere sulla Tiburtina approfittando del buio, quando è stato sorpreso dai Carabinieri. I militari della Sezione radiomobile della Compagnia di Pescara hanno arrestato all’interno di un cantiere edile un giovane rumeno di 36 anni, già noto alle forze dell’ordine, quale responsabile di furto di un cavo elettrico della lunghezza di 30 metri e diametro di 2,5 centimetri. L’uomo, è stato inoltre trovato in possesso di arnesi atti allo scasso. Il cavo elettrico, immediatamente recuperato è stato restituito al titolare dell’impresa, legittimo proprietario. Lo straniero, condotto dinanzi al giudice per il rito direttissimo, è stato condannato per furto e sottoposto all’obbligo di firma in un comando dell’Arma per tre giorni a settimana.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti