Le Cronache Lucane

LOPATRIELLO E COALIZIONE PUNTANO A CHI NON HA VOTATO AL 1° TURNO

Policoro, il candidato sindaco: «Serve chi guidi questa Ferrari»


Si è svolto in Piazza Heraclea a Policoro, in attesa del ballottaggio che si terrà il 26 giugno, il comizio elettorale del candidato sindaco Nicola Lopatriello.

Ad aprire le danze Mario Romeo, della lista “Progresso civico” che rivolgendosi ai cittadini ha dichiarato: «Siete chiamati a fare una scelta importante, che comporta una certa responsabilità, viviamo un periodo denso di crisi, ma sappiamo bene che dopo una crisi vi è sempre una ripresa». «Voglio dire ai giovani che sono tornati qui – ha proseguito Romeo – dobbiamo avere radici per tornare, e motivi per rimanere! Saranno erogati a breve dei fondi, che hanno solo bisogno di essere ben indirizzati» .

È poi intervenuta Daniela Di Cosola, candidata della lista “Policoro Futura” che ha affermato di aver avuto occasione di amministrare nella passata amministrazione ed ha discusso di alcuni temi salienti riguardanti il territorio. «Uno dei temi scottanti – ha dichiarato la Di Cosola – è rappresentato in questa città dalla questione del disagio abitativo, è possibile che non tutti oggi, possano godere di una casa? Con la buona volontà e competenze si può provare a risolvere il problema, verranno infatti create 20 unità abitative, le case comunali da affidare a coloro che ne hanno necessità.

Un altro tema riguarda i marciapiedi, il decoro urbano, per esempio via Puglia ha iniziato un suo percorso di rifacimento, iniziato con la scorsa amministrazione e che questa coalizione vuol portare a termine».

Ha preso poi la parola Livia Lauria della lista “Forza Policoro” che ha affermato: «Siamo al punto zero, ma dallo zero si ricomincia tutto, non avete vinto! I temi del nostro programma sono tanti ma quando sentiamo il comizio degli altri sembra che non ne abbiamo. Non abbiamo parlato di agricoltura, zona artigianale, dell’ospedale? Dal 27 inizieremo a trattare le questioni per dare le risposte che in questi dieci anni non sono state date».

«I muri della Villa comunale non li vedo dal ’97 – ha continuato la Lauria – noi siamo quelli degli accordi, degli inciuci, ma il consigliere di maggioranza uscente solo domenica si è accorto che i marciapiedi hanno bisogno di un intervento? Hanno preso maggiori numeri come preferenze, ma 4200 persone non sono andate a votare, evidentemente non si sentivano tutelate nemmeno dalla vostra bella faccia.

Guardate gli eletti, noi siamo scattati, dovete fidarvi di noi che abbiamo dato la nostra fiducia a Lopatriello, non per la nostalgia del passato, Nicola parte dal suo passato ma per arrivare al futuro di tutti».

È poi intervenuto il candidato sindaco Nicola Lopatriello che ha affermato: «Innanzitutto vi ringrazio per la vostra presenza, volevo dire all’altro candidato che parla della nostra inaffidabilità, lui ha in lista un soggetto indagato dalla Dda, molte persone in questa competizione sono state ricattate per le assunzioni, chi non ha avuto voti perché non doveva avere voti, hanno già un vicesindaco in pectore, il voto deve essere libero».

«Eravamo pronti a far partire – ha proseguito il candidato Sindaco – una pulizia generale della città, strade, parchi, il venti dovevamo partire ma non abbiamo potuto perché siamo qui al ballottaggio, per quanto riguarda l’area Lido, per ospitare i turisti possiamo tenere i bagni chiusi? Va fatta la segnaletica orizzontale e verticale, la piantumazione».

«Abbiamo preso alcuni contatti – ha proseguito Lopatriello – per il programma estivo, la promozione della città attraverso la rete Mediaset, contattato impresari di artisti come Elodie, Mengoni, Ultimo.

Siamo una città ricca, con una natura incredibile, bisogna allargare le presenze, spingere il turismo scolastico e della terza età, dare possibilità ai ragazzi di non partire, il programma lo abbiamo fatto insieme, evitate di parlare di interessi personali, 5 sono nuovi, gli altri hanno avuto esperienza, loro sempre gli stessi dal 2012, bocciati nel 2017.

Avevano messo in giro la voce che ero in candidabile, tutto serve per portare acqua al loro mulino,m quando girano parlano male di me, della coalizione, sono dei diavoli la gente ce lo riferisce». «Avevamo pensato ad un Consorzio fiera di Policoro, vi sono tanti operatori commerciali per dar sbocco ai prodotti dell’area jonica, così riempiamo bed and breakfast, alberghi».

«Ringrazio Benedetto Gallitelli – ha concluso Lopatriello – che ha fatto ripulire la fontana del Varatizzo con l’aiuto ed il supporto di un’ impresa locale, questa fontana risulta essere del 1700, se mettiamo a frutto le nostre potenzialità non abbiano bisogno di chiedere niente a nessuno.

Ci vuole qualcuno che guidi questa sorta di ferrai, dovete scegliere noi che siamo in grado di mettervi in moto in dieci minuti o altri? Non lasciatevi condizionare


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti