Le Cronache Lucane

FRANCESCO MOLLICA SI È DIMESSO

<>

FRANCO MOLLICA 


Al Presidente
della Commissione Regionale dei Lucani nel Mondo
e del Consiglio Regionale della Basilicata
SEDE

Ai Componenti della Commissione Regionale dei Lucani nel Mondo
LORO SEDI

OGGETTO: DIMISSIONI DA COMPONENTE ANCI NELLA C.R.L.M.

Signor Presidente,
con la presente rassegno formalmente e con effetto immediato le mie dimissioni dalla carica di componente ANCI Basilicata nell’ambito della Commissione dei Lucani nel Mondo, da Lei presieduta.
La decisione , maturata dopo una lunga riflessione e a distanza di un anno dalla designazione della nomina, è frutto di un ‘analisi soprattutto etica e morale.
Anche se in principio ho accettato volentieri un tale incarico ,ritenendomi lusingato per il riconoscimento espresso dall’ANCI circa la mia competenza in materia ,per il ruolo svolto nel passato e, per questo, capace di rappresentare degnamente e, soprattutto, immediatamente (considerato che l’assemblea annuale si sarebbe tenuta solo dopo pochi giorni), l’organismo in quel contesto, le amarezze del secondo momento hanno lasciato il posto ad una profonda delusione.
Infatti, gli accadimenti che ne sono seguiti e che hanno suscitato il noto clamore mediatico, occupando intere pagine della stampa per giorni , hanno finito per adombrare la credibilità del ruolo che mi accingevo a svolgere ma, soprattutto quello dell’Anci, che rappresentavo.

Fa bene ricordare a me stesso ed a Lei come il ritardo nel redigere il decreto di designazione della nomina – anche se sanato successivamente- considerando trascorsi similari, è stato premeditato , impedendo di fatto la partecipazione dell’organismo ANCI a tale incontro annuale.

Uno sgarro istituzionale senza precedenti a cui non ha dato importanza ed a nulla è servita la difesa dell’ufficio competente circa la regolarità dell’ iter procedurale adottato , la vera motivazione, molto più avvilente sul piano morale, è stata disvelata, immediatamente, dalla stampa ben informata sulle vicende politiche locali: pura e semplice acquiescenza verso un’’azione vendicativa ,di natura politica e personale, ordita dal suo Vice-presidente nei miei confronti.

La perseveranza, poi, di quest’ultimo nel volerla portare a compimento fino in fondo, lo ha, inevitabilmente, esposto al ridicolo soprattutto quando, con richieste assurde, ha addirittura messo in discussione la legittimità della nomina da parte dell’ANCI.

La mancata partecipazione all’assemblea annuale dei Lucani può essere definito solo come “un meschino giochetto”, lasciato consumare, a suo dire, unicamente per garantirsi un “quieto vivere”, come ebbe modo di confidarmi in una telefonata.

Già allora esternai in una lettera il mio pensiero sull’accaduto ed il profondo disappunto per un comportamento, il suo, da stigmatizzare perché non consono al ruolo istituzionale ricoperto, di Presidente del Consiglio regionale.

Lo stesso comportamento che ha provocato, diversamente dalle sue aspettative, una contrarietà generale per aver consentito, senza proferire parola, anzi preferendo delegare ad altri questo compito, l’utilizzo dell’istituzione regionale per il soddisfacimento di subdole scaramucce personali.
Ma tant’è!

Mi sarei aspettato, in questo lasso di tempo, un chiarimento da parte sua, anche tardivo, ma non è mai avvenuto, anche se capisco che la mia vicenda non è stata la sola, altre se ne sono consumate nel frattempo ed anche più gravi nella sostanza.

Per fortuna “veritas filia temporis” , scandisce l’inizio e la fine di ogni cosa, e proprio i fatti che sono accaduti in questo arco di tempo parlano da soli, confermando che Lei ha gestito e, purtroppo per l’intera comunità, continuerà ancora a gestire, la massima assise regionale senza regole, con esagerata disinvoltura e discrezionalità, come si trattasse di un suo ufficio privato.

Sicuramente queste dimissioni non cambieranno affatto la mia vita, nè politica e professionale ,tantomeno quella privata; diversamente da Lei che non ne esce bene – e la sua travagliata rielezione ne è l’esempio emblematico, che dovrebbe farla riflettere, non dimenticando che sarà ricordato – senza timore di smentita- anche se sinceramente mi dispiace per questo, come il Presidente che ha adottato l’agire di un “re” ( appellativo che le ha dato la stampa) ignorando, però, di non avere alcun regno da governare ma, al contrario, cittadini da “servire” ed un’istituzione da rappresentare.

Dal canto mio , lascio ai posteri l’ardua sentenza!

Intanto, per quanto mi riguarda tolgo il disturbo, e lo faccio prima della scadenza del prossimo appuntamento annuale dei Lucani e, prima, che qualcun altro possa chiederle di mettere in atto altri artifizi.

Da leale uomo delle Istituzioni, quale sono, non utilizzerò frasi di circostanza per congedarmi , perchè pur essendo consapevole di avere tanti difetti so per certo che l’ipocrisia non mi appartiene.

In tutta questa vicenda spero soltanto che abbia l’umiltà di soffermarsi sul vero senso delle mie parole , le auguro di farne buon uso, sperando che possano servirle – nel tempo istituzionale che le rimane – per riscattarsi e, per capire, che nelle istituzioni “bisogna dare onore alle poltrone che si occupano e non, invece, prendere onore dalle stesse”, come sta facendo Lei.

Francesco Mollica
Già Presidente del consiglio Regionale
Della Basilicata e Rappresentante ANCI
Nella CRLM

FRANCESCO MOLLICA
Commissione regionale lucani nel mondo


Composizione Commissione Regionale dei Lucani nel Mondo (CRLM)

Presidente  Carmine CICALA

carmine.cicala@regione.basilicata.it

0971 447120

CARMINE CICALA

Vice Presidente:   Cons. Regionale Giovanni VIZZIELLO

Vice Presidente:  Cons. Regionale Gianni LEGGIERI

Pagine Correlate

ITALIA

CAMPANIA

  •   LAURINI  GIANCARLO
  •   RISOLIA Rocco

EMILIA ROMAGNA

  •  SUMMA Teresa
  •  VENA Donato

FRIULI VENEZIA GIULIA

  •  LISANTI Paola

LAZIO

  • MARTINO Filippo

LIGURIA

  •  DE SALVO Mauro

LOMBARDIA

  • RUGGIERI Tommaso
  • CAPRARA Vito

PIEMONTE

  • SABIA Rocco
  • GUGLIELMI Domenico

PUGLIA

  •   SANTORO Michele

TOSCANA

  •   MOLINO Michele

UMBRIA

  •  DONADIO Francesco

VENETO

  •  ARNAU Francesco

ESTERO

ARGENTINA

  • MARTINO Lucia
  • SANTARSIERI Vito Manuel

AUSTRALIA

  • DI GIACOMO  Joe
  • PACELLA Michele

BELGIO

  • FRIGGIONE Antonio
  • FAMULARIO Mario Giovanni

BRASILE

  • TARANTO MARTINS Luiz Fernando
  • GUTTERRES TARANTO Alex

CANADA

  • CAIVANO Donato
  • FEDERICI Angela Maria

CILE

  • MUSSUTO IANNUZZI Antonio
  • IANNUZZI MUSSUTO Rocco

COLOMBIA

  • ZITO ISABELLA Licia
  • MEDINA BRANDO Adriana

GRAN BRETAGNA

  • AULETTA Vincenzino
  • AULETTA Giuseppe

ECUADOR

  • CAPUTI LAPENTTI Carla

GERMANIA

  • PICARDI ANNA Rosaria
  • ABATE Luigi

LUSSEMBURGO

  • STREGAPEDE Giacomo
  • SPEZZACATENA Donato

PANAMA

  • MELILLO MAGLIONE Domenico

PARAGUAY

  • MATERI Carmen

PERU’

  • MANCINELLI Maria Ausilia

SUD AFRICA

  • AVALLONE Rosa

STATI UNITI

  • RINALDI Joseph (Joe)
  • COLONNA Domenico

SVIZZERA

  • TICCHIO Giuseppe
  • PUNTILLO Donato

URUGUAY

  • CORONATO Angelina
  •  BRANCATO Scolina

VENEZUELA

  • PUCILLO Antonio
  • CAPASSO Antonio
  • GUARINO Rocco
  • MARRESE Piero
  • MOLLICA Francesco
Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti