Le Cronache Lucane

MATERA, «DOPO UN GRANDE LAVORO IL REGOLAMENTO DEL VERDE È REALTÀ»

Gestione, sostenibilità, censimento specie, affidamento privato e Gps interattivo: le parole del Comune della città dei Sassi

In perfetta puntualità rispetto alla programmazione della conferenza stampa indetta ad hoc e in perfetta sincronia con il momento storico in cui Matera abbraccia decisamente la “green policy” urbana, l’assessore all’Ambiente Lucia Summa, raggiunge la sala “Mandela” al sesto piano del Municipio cittadino, per presentare ufficialmente il documento che, già approvato in aula con deliberazione n. 7 l’ 11 febbraio scorso reca il titolo: “Regolamento del Verde Urbano Pubblico e Privato”.

E’ un corposo manuale di 160 pagine corredato da una dettagliata elencazione di tutte le specie di verde presenti a Matera e soprattutto, come precisa la stessa Summa, è il risultato di un faticoso lavoro sinergico cui hanno collaborato lo studio agronomico Humus Srl S.t.p., l’ordine degli agronomi e forestali, le associazioni ambientaliste, ordine ingegneri e geometri e la Commissione Ambiente tutta e in particolare la presidentessa Angela Caldarola. Plaudente al risultato raggiunto, è il sindaco Bennardi che in più di una circostanza, oltre che in prefazione al regolamento stesso, ha sottolineato che: «Le linee di indirizzo per lo sviluppo e gestione del verde urbano sono in coerenza con i principi fondamentali di sostenibilità ambientale e miglioramento della qualità del territorio e della vita dei cittadini».

Il regolamento incide in maniera determinante sulle funzioni ecologiche, ambientali, sociali, ricreative, igienico sanitarie, culturali e didattiche della città e tra le finalità principali primeggia quella di salvaguardare, manutenere e incentivare il verde pubblico con “buone pratiche”.

Un altro tema importantissimo evidenziato dalla dr.ssa Summa è: «Garantire a tutti i cittadini e in particolare ai portatori di handicap, l’accessibilità e la fruibilità, la contemplazione e il godimento senza turbative delle aree verdi pubbliche». Punto di forza deI progetto è senza dubbio il censimento del verde effettuato tramite la geo-localizzazione GIS e GPS. «Questo Regolamento dichiara ufficialmente Summa permette la gestione in modo sostenibile degli spazi verdi rendendo possibile la manutenzione del verde in modo preciso ed accurato, anche nel rispetto dell’ambiente e del territorio attraverso l’utilizzo di prodotti non nocivi. Inoltre il titolo III del Regolamento è dedicato interamente al coinvolgimento del cittadino attraverso la sensibilizzazione e la promozione della cultura del verde con l’affidamento e la sponsorizzazione di aree dedicate, come ben specificato all’art. 6 dello stesso».

A complimentarsi con l’assessore e a esprimere grande soddisfazione è il “Gruppo Europa Verde” di Matera e il Coordinatore regionale Giuseppe Digilio che dichiara: “Finalmente il Comune di Matera ha uno strumento green per gestire e curare il verde urbano”. A fine presentazione, orgogliosa del faticosissimo lavoro svolto, l’assessore Summa condivide con tutti i presenti la sua emozione citando la scrittrice Jane Austen: “Sedersi all’ombra, in una bella giornata e guardare in alto verso le verdi colline lussureggianti, è il miglior riposo”.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com