Le Cronache Lucane

BASILICATA E DOWN TOUR 2019

Molto è cambiato ma superare i pregiudizi e i luoghi comuni è stato difficile.

“Da quarant’anni combattiamo un’unica malattia: il pregiudizio”. E’ in corso il DownTour 2019, il camper dell’Associazione Italiana Persone Down che attraversa l’Italia e la Basilicata con tappe a Potenza, Lauria e Villa d’Agri.  Un viaggio per “mostrarsi”, per “combattere il pregiudizio” è l’iniziativa dell’Aipd che compie quarant’anni. <<Un lungo cammino per raccontare i progressi conseguiti in questi anni con un solo scopo: dare dignità alle persone con sindrome di down che hanno dimostrato in questo lungo e non facile cammino le potenzialità e la capacità di essere autonome.  Far comprendere che molto è cambiato, superare i pregiudizi, i luoghi comuni è stato il lavoro più difficile. Ma ora si può dire che lo scopo è stato quasi raggiunto sebbene ci sia ancora qualche sacca di incomprensione dovuta spesso ad ignoranza o all’incapacità di leggere nei tanti giovani con sindrome di down ormai protagonisti della propria vita che lo scopo è stato raggiunto>> . A Potenza si svolgerà il torneo di calciobalilla umano, con premiazione della squadra vincitrice e torneo di pallacanestro a tre, l’animazione a cura di “Gente Allegra”, e poi “Merendiamo” la festa con la scuola, la musica, la danza e il cinema presso il Don Bosco.  A Lauria animazione in piazza a cura della Nuova Associazione Giovani O’Issa, e l’aperitivo solidale, e a Villa D’Agri caccia al tesoro con l’associazione Spes e presentazione del libro di Giovanna Gallo, 46+1=infinito. Ma ascoltiamo le parole della presidente Aipd di Potenza.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti