Le Cronache Lucane

“L’OPPOSIZIONE E LA SUA CRONICA ARROGANZA”

Potenza, la maggioranza replica ai consiglieri di centrosinistra sulla polemica sul “di chi è il merito?”

In risposta ai gruppi consiliari di opposizione che ricorrendo ad un comunicato hanno mosso critiche al progetto della pista ciclabile intorno al Basento, la replica dei consiglieri proponenti Bernabei, Di Giuseppe. Galgano e William non si è fatta attendere.
“Ormai non ci stupisce più il delirio di onnipotenza nel quale l’opposizione inciampa abitualmente nè tanto meno le continue arringhe mediatiche di cui si avvale per mettere in cattiva luce l ‘Amministrazione; il rancore e la pochezza nel giudicare le idee di chi ha avuto la legittimazione del popolo ci sembra inverosimile.
La notizia di questo progetto li ha letteralmente colti alla sprovvista se tempestivamente sono corsi a rivendicarne a gran voce la paternità, un progetto che in realtà non è mai esistito! Ma veniamo al dunque, per quanto concerne la creazione di una pista ciclabile attorno al fiume Basento. I consiglieri di sinistra scrivono che “Galgano, William, Bernabei e Di Giuseppe hanno avuto un’ottima idea”. Non possiamo che ringraziarli. Si tratta davvero di un’ottima idea. Un progetto agile, particolarmente utile, sostenibile, di grande fruibilità pubblica. Di questo attestato di stima li ringraziamo. Si tratta, infatti, di una progettazione del tutto differente rispetto alla scheda 21 dell’ITI, citato dai colleghi. Ci saremmo aspettati che, nell’ottica della tanto sbandierata volontà di collaborare, il giudizio fosse stato espresso una volta conosciuto il progetto e non in maniera preconcetta.
Dire, infatti che il circuito ciclo pedonale che abbiamo in mente di realizzare è la stessa pensata nella scorsa consiliatura è una fake news.
Ma si sa la voglia di fare politica, per qualche sparuta minoranza, prevale sugli interessi della città.
Non possiamo, però, non stigmatizzare le offese che ci arrivano dai consiglieri di sinistra. Come il richiamo alla rullina metrica, odometro ea i fogli A3. C’è un qual disprezzo del lavoro e di alcune figure professionali che dobbiamo con indignazione rispedire al mittente. I professionisti, gli autonomi, i commercianti, gli artigiani sono pezzi di società troppo spesso dimenticati dalla sinistra salottiera italiana e potentina.
La minoranza con queste ultime dichiarazioni continua a peccare di arroganza e di presunzione convinta di essere riuscita ad amministrare nel migliore dei modi la cosa pubblica.
Continua a muovere critiche senza una ratio è ciò emerge soprattutto dalle parole usate in merito al nostro progetto.
La proposta progettuale infatti è nato dal bisogno di soddisfare nel concreto esigenze pratiche avendo valutato nel corso dell’anno sia il modo con cui l ‘area veniva fruita dalla comunità e sia i diversi problemi di “convivenza sociale” che con il tempo sono emersi.
Sul concetto di continuità amministrativa i colleghi, infine, devono fare autocritica. E’ ovvio che sui finanziamenti ottenuti, sulla programmazione delle attività vi debba essere un filo conduttore fra passato e presente, fra nuovi obiettivi e monitoraggio del bilancio comunale
La politica però, è altro. A cominciare dal rispetto. A cominciare dalla dignità degli interventi, dalla loro onestà intellettuale. Magari uno sforzo di educazione verso i principi della democrazia e del riconoscimento dei reciproci ruoli non guasterebbe …

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com