Le Cronache Lucane

POTENZA, ANCORA DISAGI TRA LE SCALE MOBILI

Nonostante il cambio di gestione i disagi nella mobilità pubblica continuano: ora le infiltrazioni d’acqua

Nonostante il cambio di gestione – con il passaggio di consegne dall’azienda Trotta Bus Service a quella Miccolis S.p.a. – i disagi nella mobilità pubblica di Potenza, purtroppo continuano a farsi notare. Alcune delle rampe degli impianti meccanizzati risultano ancora guaste o in perenne stato di degrado.
Migliorie sui vari impianti meccanizzati ce ne sono state, certo: salvo qualche rampa ancora bloccata e delimitata dai dovuti cartelli che ne segnalano il divieto d’accesso, le altre scale mobili pare abbiano ripreso a scorrere. Ma sulle altre criticità – tra infiltrazioni d’acqua, muffa, segni di degrado un po’ ovunque, ruggine, ascensori per disabili ancora disattivati – la manutenzione varia ed eventuale andrebbe di sicuro incrementata e ripensata.
Insomma, la vita per i pendolari potentini — che si trovano quasi quotidianamente a fare i conti con simili situazioni — è davvero dura ed estenuante.
Come anticipato, i disservizi del trasporto pubblico locale restano all’ordine del giorno e quanto segnalato in queste ore non fa, purtroppo, eccezione. Tra gli impianti meccanizzati ancora guasti spiccano anche le scale mobili del plesso di Viale Marconi. E non è solo in questo impianto a non funzionare tutto come dovrebbe.
Una notizia di certo non nuova in città, seppure sia di queste settimane la rassicurazione da parte del Comune di Potenza dell’avvio del restyling per gli impianti meccanizzati – con un finanziamento di sessanta mila euro, suppergiù – per garantire ai passeggeri degli impianti meccanizzati di Potenza scale mobili e ascensori che funzionino.
Un’intervento che sarà reso possibile grazie ad una delle istanze approvate dalla Regione Basilicata per l’ammissione a contributo del Comune di Potenza, in cui vi è compresa quella del progetto di “Riqualificazione del collegamento meccanizzato “Prima” e di “Sostituzione degli ascensori inclinati del collegamento meccanizzato “Santa Lucia ” previsti nell’ambito del Fondo “Basilicata Si Progetta”.
Tutti interventi che si spera possano essere tanto celeri quanto migliorare il futuro non troppo utopico della mobilità potentina sperando di non fare l’ennesimo buco nell’acqua.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti