Le Cronache Lucane

FAIDA DEL VULTURE, LATITANTE ARRESTATO IN TOSCANA

L’uomo era latitante dagli inizi di giugno

E’ finita la scorsa notte la latitanza durata alcune settimane del 53enne melfitano Nicola Lovisco, condannato in via definitiva a 30 anni di reclusione per l’omicidio di Marco Ugo Cassotta, ucciso nel 2007 a Melfi nell’ambito della faida tra il clan Di Muro-Delli Gatti (del quale Lovisco è considerato affiliato) e la famiglia Cassotta.
Da tempo residente a Ponsacco, nel pisano, Lovisco è stato rintracciato e arrestato dalla Polizia nell’ospedale di Pontedera, in provincia di Pisa, dove si era recato in seguito a un malore.
L’uomo era irreperibile da inizio giugno: era fuggito subito dopo la pronuncia della Cassazione, avvenuta a fine maggio. In un primo momento, si era sospettato che Lovisco avesse trovato rifugio in Ungheria sotto falsa identità, ma i successivi accertamenti hanno fatto escludere questa ipotesi. Ora si trova in carcere.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti