Le Cronache Lucane

BELLA MURO: RIAPRE LA SEDE DI AQL

Gli utenti possono recarsi su prenotazione il martedì, l’orario di apertura è dalle 9:00 alle 13:00

Torna ad aprire la sede decentrata di Acquedotto Lucano a Bella Muro. Dopo tanti reclami dei cittadini, esasperati dal fatto che non riescano a risolvere i problemi con le bollette, arriva la buona notizia.
A spiegare le modalità di riapertura è il Sindaco di Muro Lucano, Giovanni Setaro: «Dopo una serie di interlocuzioni con Acquedotto Lucano, ho il piacere di comunicare che in vista dell’auspicata cessazione dello stato di emergenza e, quindi, della ripresa delle consuete attività nel pur doveroso rispetto delle misure che Governo e Parlamento riterranno di adottare, Acquedotto Lucano ha predisposto un piano di riapertura degli uffici decentrati».

Nell’ambito di tale piano «è prevista la riapertura della sede di Bella Muro a decorrere dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Come già in passato, l’apertura è prevista per un giorno a settimana, il martedì, e, quanto meno sino al 31 marzo prossimo venturo, il pubblico sarà ricevuto per appuntamento onde poter adempiere agli obblighi che la legge, com’è noto, fa gravare sul gestore (rilevazione della temperatura, verifica del green pass, etc)».
In occasione della cessazione dello stato di emergenza, «in considerazione tanto dell’evoluzione del quadro ordinamentale di riferimento, Acquedotto Lucano non mancherà di valutare eventuali diverse modalità di apertura al pubblico» conclude Setaro.

I reclami degli utenti, destinatari di quelle che sono state ribattezzate le “bollette pazze”, avranno, almeno per l’area di riferimento, un interlocutore fisico, e non soltanto telefonico, ammesso che, come più volte segnalato da Cronache tramite i suoi lettori, qualcuno al numero verde risponda.
Per il mese di marzo e poi a decorrere potranno dunque recarsi presso la sede di Bella Muro.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti