Le Cronache Lucane

GIULIO STOLFI E L’INFELICE PESSIMISMO DEI LUCANI

Lettere lucane

Sono consapevole che non abbia senso circoscrivere i lucani all’interno di caratteri psico-etnici precisi, direi ontologici. È il motivo per cui trovo ineffettuale, benché suggestivo, “I Lucani” di Leonardo Sinisgalli che, nel mentre prova a blandire un popolo, lo ingabbia nei suoi cliché. Anch’io tanto volte parlo in astratto dei lucani, ma sempre ammettendo – almeno spero – un mio punto di vista parziale, una mia personale percezione delle cose. E, da questo punto di vista, devo dire che spesso ho reso colpevolmente universali categorie personali pessimistiche. Trovo conforto in questa direzione rileggendo una bellissima poesia di Giulio Stolfi (1917-2005), notevole poeta potentino di rilievo nazionale, anello di congiunzione tra ermetismo e neo-realismo poetico – colpevolmente trascurato negli studi regionali e nazionali sulla poesia del dopoguerra. Una delle sue poesie più famose, intitolata “Lucania”, fissa con immagini nitide e perentorie un certo pessimismo etnico e naturale che io sento forte, e che mi pare derivi, oltre che dalla cultura contadina, dal tormentato magistero di Giustino Fortunato. Ecco alcuni verso di “Lucania”, smontati e isolati a scopo socio-antropologico: “E’ amara l’acqua dei nostri fiumi: / troppe lagrime abbiamo versato”; [se] ci spia la malaria dai canneti, / più ci attacchiamo a questa terra dura”; [terra] senza canti e leggende, terra chiusa / tra la roccia e i dirupi”; “[noi che piantiamo l’ulivo] nell’argilla / e il grano stento, contesi alla gramigna / e alla palude”. Da queste bellissime immagini, in parte oleografiche e stereotipe per consunzione temporale, emerge il sentimento – ripeto, non scientifico, ma arbitrario – di un popolo tormentato dalla fatica, dall’insoddisfazione, dalla malasorte, dal vittimismo, ma anche da un assurdo attaccamento a una terra avara e ingenerosa come un padre punitore.

diconsoli@lecronache.info

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com