Le Cronache Lucane

SALVIA E BRESCIA, IL SUICIDIO DI DUE POETI LUCANI

Lettere lucane

Due giorni fa a Roma è morto un giovane poeta. Si chiamava Gabriele Galloni, e aveva appena 25 anni. Era un ragazzo molto tormentato e la sua poesia costeggiava ossessivamente il tema della morte. La sua prematura scomparsa, figlia di una profonda inquietudine, mi ha fatto ricordare due poeti lucani morti suicidi, anche se Galloni non sembra essersi suicidato, come invece si è vociferato nelle prime ore. In generale, però, noto che la parola “suicidio” viene ancora usata con imbarazzo, come fosse un tabù o una vergogna – la storia della poesia di tutti i tempi è anche una storia di suicidi. Quando ho saputo della morte di Galloni, non so perché, ho subito pensato a Beppe Salvia, poeta di origini lucane, che morì suicida a Roma il 6 aprile del 1985, a soli 31 anni. Anche Salvia visse come Galloni una vocazione totalizzante alla poesia, tanto da rappresentare una delle più grandi novità della poesia italiana degli anni ’80.

Ma ho anche pensato a una poetessa molto poco conosciuta, non solo in Basilicata, e che io per un periodo ho studiato, finanche recandomi nel suo paese di origine, Rionero in Vulture, dove ho avuto la possibilità di leggere i suoi libri. Guliana Brescia nacque a Rionero nel 1945 e morì suicida nel 1973 a Bari, dove si era trasferita con la famiglia. Aveva 28 anni. Tutte le sue opere uscirono postume, e tra queste voglio ricordarne almeno due, credo le sue maggiori: “Poesie del dubbio e della fede” (1984) e “Versi affiorati dai cassetti” (1985). Ricordo alcuni suoi versi, che credo facciano capire bene il suo tormentato rapporto con la concretezza della vita: “I miei sogni si sono / persi / nel deserto desolato / della realtà”. Intorno alla poesia di Salvia noto ancora attenzione critica e umana. Giuliana Brescia, invece, è finita nel dimenticatoio. Un oblio crudele e moritifcante, anzitutto per la società letteraria lucana.
diconsoli@lecronache.info

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com