ON AIR… OSCAR DELLA RADIO 2017: THE WINNER IS RADIO POTENZA CENTRALE

Condividi subito

di Tonino Luppino

TORRACA. Una splendida serata che ha riscosso un lusinghiero successo di pubblico e di critica.
La kermesse ”Torraca…On air – Oscar della Radio 2017” ha illuminato di ricordi e piacevoli sensazioni la piazza-bomboniera del meraviglioso borgo medievale, dove i turisti possono visitare anche il Castello Baronale Palamolla, la Mostra dei Cavalieri Templari e gli strumenti di tortura del periodo dell’Inquisizione. Per Radio Potenza Centrale, erano presenti la signora Palmina (nella foto della giovane photographer saprese Maria Rinaldi Bas), moglie dell’indimenticato Nino Postiglione, e il figlio Antonio, direttore dell’ascoltatissima superstation lucana. Lo speaker di “ Missione Radio” Franco Affilastro e Gerardo Caputo, titolare di Radio Mpa, hanno ritirato gli altri due Oscar.

 

Nino Postiglione di Radio Potenza Centrale nel primo anno di trasmissioni nel 1977 con la moglie Palmina

Pergamene d’onore sono state consegnate agli speakers delle radio libere Radio Sapri (Angelo Balbi, Pino Tedesco, Franco Guzzo e Vincenzo Folgieri) e Radio Golfo (Mimmo Bianco), e allo storico tecnico-radio di Torraca Michele Caggiano. Particolarmente commovente la consegna dell’Oscar (un bellissimo piatto, opera dell’artigiano – artista di Policastro Bussentino Mauro Donegà, che ha disegnato un bel microfono anni 50, con alcune note e le diciture ai premiati) a Radio Potenza Centrale, nel ricordo del mitico Nino Postiglione: Nino, che ci teneva a sottolineare l’anno di nascita della Radio (1973)…ufficiale, però, nel 1976. Postiglione, pensate, da “pioniere-pirata”… prima, quindi, della storica sentenza della Corte Costituzionale (1976) che sancì la legittimità di trasmissioni radiofoniche, purchè a livello locale, trasmetteva, spostandosi in automobile, nei vari rioni di Potenza. Nino, “pioniere-pirata” come me che trasmettevo, con altri coetanei, in uno scantinato di Via Kennedy a Sapri, attraverso un rudimentale mixer costruito da Demetrio Vazzana, divenuto poi ingegnere, è stato, ieri sera, nel ricordo, sotto i riflettori di “Torraca…On air”.
Al termine della serata, allietata dalla bella voce del cantante saprese Simone Bruzzese, ho letto due messaggi augurali del Presidente della R.e.a. (Associazione delle RadioTv Europee), dottor Antonio Diomede, che ha ringraziato il primo cittadino di Torraca Domenico Bianco e il primo cittadino di Torre Orsaia, Pietro Vicino, che, giovedì prossimo 27 luglio, alle ore 18.30, scoprirà la targa del largo intitolato alle “Radio libere 1976”.

Condividi subito