Le Cronache Lucane

RADUNO SILENZIOSO IN MEMORIA DI GIULIO REGENI

In occasione del settimo anniversario della sua morte, anche Lecce si mobilita per chiedere verità e giustizia

Un raduno silenzioso per ricordare Giulio Regeni, ricercatore friulano assassinato esattamente sette anni fa in Egitto. Dal 29 aprile 2021, di fronte alla storica sede dell’Ateneo dell’Università del Salento, anche a Lecce c’è una panchina gialla dedicata “a Giulio Regeni, giovane ricercatore universitario torturato e ucciso nel 2016 a Il Cairo in Egitto ed al suo sguardo aperto sul mondo”, come si legge sulla targa commemorativa apposta sulla panchina. Con questo momento di raccoglimento che è culminato alle 19:41 (orario in cui Giulio inviò il suo ultimo messaggio prima di sparire) con l’accensione delle candele gialle, il capoluogo salentino, ha partecipato alle iniziative organizzate in tutta Italia per continuare a chiedere verità e giustizia per la violenta morte del ricercatore di Fiumicello.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti