Le Cronache Lucane

MELFI: LA CITTADELLA DEI RAGAZZI ABBANDONATA

Una volta questo spazio era molto frequentato, ora è in totale degrado

C’era una volta la cittadella dei ragazzi. Era l’alba del nuovo millennio, quando l’allora amministrazione comunale decise di costruire uno spazio per l’intrattenimento dei ragazzi. Un idea che diede ottimi risultati. Diverse generazioni di giovani melfitani, si sono ritrovati su quei gradoni, proprio lì nel cuore di Piazza Mazzini, meglio conosciuta a Melfi, come piazza del Sacro Cuore. Esattamente lì dove sorge la chiesa e dove, ci sono gli istituti scolastici che formano la cittadella del sapere. Anche chi frequentava l’azione cattolica, ha usufruito di quello spazio, dove si organizzavano eventi, si guardavano film all’aperto, si giocava e ci si divertiva. Nel 2023, della cittadella dei ragazzi, non vi è più traccia. O quantomeno vi è solamente la struttura esterna in legno. All’interno, rovine, immondizia, degrado ed abbandono. Valvano a più riprese durante il suo mandato, durato dieci anni, aveva annunciato il recupero, o la trasformazione di quello spazio. Promesse non mantenute. Parole cadute nel vuoto. Ora, forse, una speranza all’orizzonte. Nelle idee di trasformazione urbana, che la giunta Maglione vuole mettere in campo a breve, anche quella riguardante il ripristino della cittadella dei ragazzi.  L’idea è quella di creare un vero e proprio auditorium che possa risultare fruibile tanto dal polo scolastico nelle ore diurne, che dal resto della cittadinanza nelle ore pomeridiane e serali. In pratica ridare vita ad uno spazio adesso davvero malridotto. Una buonissima idea, ci si augura fattibile e realizzabile. Nel frattempo la cittadella dei ragazzi è lì in bella ( eufemismo) mostra in una zona della città dove è ben visibile la negligenza di precedenti amministratori, che hanno portato uno spazio assai frequentato, ad essere un ennesima dimostrazione di come con noncuranza si possono gettare alle ortiche soldi pubblici e se vogliamo anche i sogni di alcune ignare ed incolpevoli generazioni.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti