Le Cronache Lucane

A PIGNOLA GLI “INCONTRI DI GENITORIALITÀ”

Ferretti: «La scuola dell’infanzia e primaria si apre alle famiglie per condividere un cammino insieme»

«La scuola di Pignola si apre alle famiglie, genitori dell’infanzia e della primaria, per condividere un cammino insieme per una cultura della genitorialità». Con queste parole il Sindaco Gerardo Ferretti comunica l’iniziativa “Promuovere e sostenere le capacità educative dei genitori”, un percorso di approfondimento rivolto non solo ai genitori, ma anche a coloro che, ricoprendo un ruolo educativo, si sentono coinvolti nel percorso di crescita di un individuo. «Il primo appuntamento si svolgerà il 3 febbraio dalle ore 17:00 alle 19:00, con la Dottoressa Vita Buongermino, Psicologa e Psicoterapeuta, presso l’Aula magna sede centrale dell’Istituto comprensivo di Pignola» comunica il Dirigente scolastico Mario Lanzi.

Si tratta di un’occasione per riflettere sul proprio stile genitoriale, sulla comunicazione e i comportamenti che mettiamo in atto nei confronti dei nostri figli e su come li aiutiamo a gestire le emozioni. Crescere dei figli è un percorso non privo di ostali, durante il quale ogni genitore può sentirsi spaesato e pieno di quesiti. Gli interventi a sostegno della genitorialità accompagnano gli adulti ad una diversa lettura del problema e alla ri-scoperta delle proprie potenzialità nella gestione dei figli. L’educazione alle regole è uno dei temi maggiormente dibattuti in ambito educativo, pedagogico e psicologico. Le regole sono utili o dannose? Meglio essere genitori autoritari o permissivi? Quali sono le regole “giuste”? Come fare per farle rispettare? Sono alcuni degli interrogativi che molti genitori si pongono e che pongono a diversi interlocutori: insegnanti, psicologi, pedagogisti. Un parenting responsivo e sensibile, cioè la capacità dei genitori di percepire le caratteristiche, i segnali e i bisogni del bambino e di rispondervi in maniera pronta e adeguata, costituisce un fattore centrale per un positivo sviluppo. Per i figli è infatti importante disporre di adulti di riferimento disponibili all’affettuosità e alla tenerezza, ma anche presenti nell’aiutarli a gestire i propri bisogni, desideri ed emozioni.

In ottica preventiva, lavorare sulla genitorialità significa promuovere la comprensione dello sviluppo infantile ed offrire ai genitori strumenti utili per confrontarsi con le diverse esperienze e problematiche che caratterizzano lo sviluppo dei figli, sensibilizzandoli rispetto ad alcuni fattori di protezione e di rischio e promuovendo competenze emotive e relazionali.

Essere bambini ascoltati, accolti, contenuti da genitori consapevoli e affettivamente presenti, vuol dire poter essere nel futuro, adulti sereni e felici.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti