Le Cronache Lucane

MATAPONTO, UBRIACHI TENTANO RAPINA

Vogliono cenare fuori orario e aggrediscono i dipendenti: in manette i 2 migranti con misure d’accoglienza revocate

Nei giorni scorsi i carabinieri di Pisticci hanno tratto in arresto, per tentata rapina aggravata in concorso e per resistenza a pubblico ufficiale, due extracomunitari di 21 e 24 anni, entrambi privi di fissa dimora e già destinatari di decreti di revoca delle misure d’accoglienza emessi dai Prefetti di Perugia ed Enna. l’intervento dei militari a seguito di una richiesta di aiuto di due uomini intenti a completare le operazioni di pulizia e riordino di un ristorante-pizzeria di Metaponto presso cui lavorano, i quali hanno visto improvvisamente presentarsi alla porta secondaria del locale i due stranieri che, in stato di ebbrezza, pretendevano di cenare. Poichè l’esercizio commerciale risultava già chiuso, al diniego dei due lavoratori gli stranieri si sono introdotti nel locale spintonando uno dei due dipendenti per poi infrangere dei bicchieri sul bancone e brandirne i cocci per minacciare i lavoratori, chiedendo di consegnare loro l’incasso della serata, orologi e bracciali indossati dalle due vittime nonché delle sigarette. Seppur intimoriti dalle minacce e dall’aggressività mostrata dagli stranieri, i due lavoratori sono riusciti a chiedere aiuto ai carabinieri, che in brevissimo tempo sono intervenuti sul posto con due pattuglie impiegate in servizio perlustrativo. I due stranieri per sfuggire all’arresto hanno tentato la fuga a piedi dividendosi all’esterno del locale, venendo comunque bloccati all’esito di un breve inseguimento e di una strenua resistenza da parte dei due autori.

L’autorità giudiziaria, informata dei fatti, ha disposto la traduzione dei due arrestati presso la casa circondariale di Matera, ove tuttora si trovano ristretti a seguito della convalida da parte del gip.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti