Le Cronache Lucane

È PARTITO LO SCIOPERO DEI BENZINAI

Ai nostri microfoni, per un commento sulle 48 ore di stop, il deputato del movimento 5 stelle Agostino Santillo

Resta ampio il divario tra le posizioni tra de governo e le organizzazioni di categoria. La scintilla è partita sul provvedimento varato per favorire la trasparenza dei prezzi dopo i rincari scattati da inizio anno. In alcune località già abbiamo avuto diverse code nelle stazioni di servizio in vista della serrata.
La mobilitazione è stata indetta da Faib, Fegica e Figisc/Anisa, che raccolgono circa il 70% dei 22mila distributori attivi in tutta Italia.
Gli ultimi appelli del governo – con tre riunioni tra palazzo Chigi, ministero delle Imprese e rappresentanti della categoria – non sono bastati a modificare la situazione. Gli impianti di rifornimento rimarranno chiusi sulla rete ordinaria dalle 19 del 24 alla stessa ora del 26 gennaio, mentre su quella autostradale la serrata inizierà alle 22. Chiusi anche i self service

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti