Le Cronache Lucane

CHE CONFUSIONE QUESTO PD

TACCO&SPILLO

Non per sparare sulla Croce Rossa che pure è messa meglio del PD, ma il giubilo che per ragioni di piccola bottega e di psicosi congressuale ha fatto il ticket Bonaccini-Picierno all’arrivo delle facce smorte di Speranza, D’Alema e compagni la dice tutta sulla carica d’ottimismo tragico e di confusione che ormai circola tra i dem, innamoratissimi della sfiga politica. Ora lasciamo stare che della loro propensione per il vago e lo sfuggente ne abbiano fatto una vera e propria lingua morta con cui hanno perduto ogni rilevanza nel discorso pubblico come quando avverte Crepet “un cerchio di gesso s’unisce attorno al nulla” e lasciamo stare anche la loro bulimia per le ordalie di potere e di poltrone con cui hanno riempito ministeri e preso privilegi, pur sciacquandosi la bocca di merito e nuovi diritti, ma davvero si può pensare che per vincere il sovranismo della Meloni basti riprendere nella casa che sta bruciando quattro scappati da Renzi, peraltro colpevoli d’aver reso la sinistra così oscenamente infantile e piena di minorità politica?Tutto questo per dire che la legnata elettorale di settembre non è servita a nulla se poi ci si butta sempre nella stessa direzione e sullo stesso campo d’anime morte. Canta il grande Battisti:“Confusione. Mi dispiace se sei figlia della solita illusione e se fai confusione. Confusione. Tu vorresti imbalsamare anche l’ultima e più piccola emozione”.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti