Le Cronache Lucane

CHIETI, DUE OPERAI INTOSSICATI DA UN BRACIERE

Lo hanno acceso per potersi scaldare, sono ricoverati in ospedale

Due uomini di 37 e 44 anni sono rimasti intossicati dal monossido di carbonio che si è sviluppato da un braciere che avevano acceso in casa a Chieti per potersi scaldare e ora sono ricoverati al policlinico Gemelli di Roma, in condizioni non gravi. I due, che lavorano come operai edili a Chieti, hanno acceso il braciere e si sono addormentati. Uno dei due si è sentito male e resosi conto di quanto accaduto è riuscito ad allertare i soccorsi. Sul posto sono giunti il 118, i Vigili del fuoco e una volante della Polizia. Inizialmente portati al pronto soccorso del policlinico di Chieti, sono stati successivamente trasferiti al Gemelli.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti