Le Cronache Lucane

VENOSA: L’ARCHEOLOGIA RACCONTATA DAI DISABILI

Organizzata una visita guidata da ragazzi affetti da disabilità al Museo archeologico

In occasione del la “Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità”, il Museo Archeologico Nazionale “Mario Torelli” di Venosa ha organizzato sabato 3 dicembre l’iniziativa dal titolo “FIAT LUX. L’archeologia con le nostre parole”, con la collaborazione dell’Associazione Familiari Antistigma “Alda Merini”, l’Istituto dei Padri Trinitari, l’AIAS Venosa-Melfi, il Centro Diurno “Filo d’Arianna” e la Cooperativa Sociale “Il Cerchio Magico”: realtà che sul territorio si occupano di disabilità, riabilitazione e mediazione culturale.

Si tratterà di una visita tematica del museo davvero speciale, in cui la Direttrice sarà affiancata da alcuni dei giovani affetti da disagio mentale o cognitivo, da autismo e da adolescenti a rischio che racconteranno ai visitatori cosa rappresentano per loro alcuni dei più significativi reperti archeologici in esposizione. Alcune lanterne, decorate con immagini di monumenti e manufatti antichi realizzate dai disabili durante le attività laboratoriali ed ergoterapiche organizzate dalle associazioni e dagli istituti coinvolti, segnaleranno le varie tappe del percorso di visita, rappresentando una metafora di accessibilità culturale e inclusione sociale. Con questa iniziativa si intende mettere in luce il diritto di tutti alla partecipazione e alla fruizione dei luoghi e dei contenuti culturali e sensibilizzare la comunità verso questi importanti temi.

 

Rosamaria Mollica

3331492781

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti