Le Cronache Lucane

PIRO E LEONE TORNANO LIBERI

Il Gip di Potenza revoca le misure cautelari a loro carico. I due Consiglieri potranno partecipare all’assise

Il Gip di Potenza Amodeo ha deciso di annullare tutte le misure cautelari a carico di Francesco Piro e Rocco Leone scattate a seguito dell’inchiesta sulla mala politica lucana.

Nei confronti del primo il Gip Amodeo aveva disposto l’obbligo di dimora a Lagonegro (dopo prime misure in carcere e di arresti domiciliari) mentre il secondo è stato sottoposto a divietò di dimora a Potenza (in un primo momento con obbligo di di dimora nel comune residente). Con il risultato che entrambi da quasi due mesi non potevano partecipare ai lavori del Consiglio regionale, in cui al governatore Vito Bardi restano appena 9 voti a disposizione su 21. Meno della maggioranza richiesta anche solo per assicurare il numero legale in aula. La decisione del Gip cambia ora le cose e permette ai due consiglieri di partecipare all’Assise permettendo così al governatore Bardi e alla sua maggioranza di centrodestra di tirare un sospiro di sollievo, conclamando così il superamento della crisi innescata agli inizi di ottobre proprio dalla vicenda giudiziaria.

In questa vicenda al momento l’unico a perdere  lo scranno è stato Franco Cupparo che ha rassegnato le dimissioni.

Maria Fedota

3492345480

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti