Le Cronache Lucane

ANCHE NEMOLI OMAGGIA BONAVENTURA POSTIGLIONE

Il Comune intitolerà “Largo Radio Libere 1976″, nel ricordo di Nino. Il sindaco: «Atto dovuto al suo esempio»

In un luogo migliore, probabilmente, l’intitolazione del “Largo Radio Libere 1976, nel ricordo di Nino Postiglione”, a Nemoli non potrebbe essere fatta. L’area tra via Roma e via Talamini, che a breve farà ufficialmente parte della toponomastica del Comune lucano, «è un angolino molto particolare e caratteristico della Comunità – spiega il sindaco Domenico Carlomagno – in cui storicamente ci si fermava durante la processione con la statua della Madonna delle Grazie, che è la nostra Protettrice, per far riprendere fiato ai portatori. Un angolino dunque per la nostra realtà molto significativo», enfatizza il sindaco di Nemoli.
La deliberazione di Giunta Comunale è avvenuta ufficialmente in questi giorni con unanime votazione.
«Non resta ora – spiega il primo cittadino – che attendere che la Prefettura ci autorizzi a poter procedere, dopodiché insieme con la famiglia Postiglione concorderemo sul quando poter effettuare una piccola cerimonia di intitolazione, con annessa targa, nulla di eclatante e senza grandi pretese, perché penso che la sobrietà sia stata una delle altre tante caratteristiche di Nino», sottolinea Carlomagno che considera questa prossima intitolazione «Un atto dovuto a Bonaventura Postiglione, in qualità non solo di antesignano delle “Radio Libere” ma anche a tutti gli effetti di un esempio concreto di espressione e di libertà di pensiero – enfatizza il primo cittadino nemolese – che ha dato effettivamente un contributo sostanziale al concetto di “partecipazione” e democrazia. Per queste ragioni e tante altre – spiega Carlomagno – abbiamo pensato di presentare questa iniziativa e di dedicare questo spazio a Nino Postiglione».
«Un uomo – evidenzia – a cui ero personalmente legato. Una persona – conclude Carlomagno – sempre disponibile, gentile e cordiale, preparata e in gamba, che sapeva costruire e tessere relazioni tanto professionali quanto umane. Davvero una bella persona».
Sicché, con questo di Nemoli, continuano ad aggiungersi gli atti di stima dedicati all’Istrione lucano e dopo le altre regioni, anche la Basilicata – che ha dato i Natali a Bonaventura Postiglione – inizia a rendere omaggio, un Comune alla volta, al pioniere dell’etere delle Radio Libere.
E, per onor di cronaca, altri Comuni lucani ancora si accingono prossimamente a deliberare.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti