Le Cronache Lucane

LA PROVOCAZIONE: AUTO IN PIAZZA PREFETTURA

I commercianti del centro storico di Potenza lanciano la proposta di aprire la zona al parcheggio

Tutto è partito da una proposta lanciata dai commercianti del centro storico di Potenza che hanno chiesto impudentemente di aprire piazza Mario Pagano al parcheggio delle automobili almeno durante il periodo invernale – quello più ostico per la movida potentina – escludendone le feste natalizie quando l’area dovrà essere ovviamente messa a disposizione degli eventi ormai consueti in città, come i mercatini di Natale.
Della loro idea ne hanno parlato con vari consiglieri comunali ma, a quanto sembra, per il momento non ha trovato granché sostegno. O, quantomeno, solo in parte.
Ad aver preso in considerazione, infatti, la proposta pare esser stato il consigliere comunale di opposizione Vincenzo Telesca, affinché «si possa dare così concrete risposte al centro storico ed ai tanti commercianti che ne stanno subendo lo scotto delle tante negatività e considerando che la piazza non viene fruita nel suddetto periodo – enfatizza Telesca – l’ipotesi di renderla parcheggio si potrebbe prendere in seria considerazione». Dichiarazioni quelle del consigliere comunale, che tanto sanno di provocazione.
Telesca, infatti, alludendo all’«attesa perenne affinché si realizzi il parcheggio in via Cavour e il parcheggio nella parte bassa dell’edificio della ex scuola Torraca» non considera così tanto «una cattiva idea, l’ipotesi. Anzi».
La valutazione di Telesca, unita a quella dei commercianti del Centro storico potentino appare quantomeno pragmatica: «Aprendola la piazza a tutti – spiegano alcuni esercenti – sarebbe un modo per favorire le attività dei negozi».
Uno dei motivi per i quali i cittadini preferiscono, infatti, andare a fare shopping altrove è anche il grave disagio a trovare tutte le volte parcheggio in centro.
La provocazione, però, non pare essere stata colta dai più dei potentini che subito hanno dirottato il problema su un’altra storica questione: quella del trasporto pubblico locale e di una cultura alla mobilità sostenibile che al potentino forse un po’ manca.
Dunque, che sia o meno questa una provocazione fatta ad una Amministrazione comunale che non riesce a dare una risposta concreta al dilemma dei parcheggi, specie nel Centro storico, l’avvocato del diavolo direbbe: «Piazza Mario Pagano è bella senza auto. Ma per gli occhi di chi?!». Visto che, a detta dei commercianti, ormai «qui non viene più nessuno!».

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti