Le Cronache Lucane

AGGRESSIONE AL CARCERE DI MELFI

FERITO UN AGENTE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA. PER LUI PROGNOSI DI 15 GIORNI

Una “brutale aggressione” ai danni di un soprintendente della Polizia penitenziaria è avvenuta nel carcere di Melfi , da parte di un detenuto della sezione “alta sicurezza”: l’agente ha riportato ferite per le quali, in ospedale, è stata emessa una prognosi di 15 giorni.

Lo ha reso noto il segretario generale del Sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe), Donato Capece, che ha definito il carcere di Melfi “allo sbando, un istituto – ha aggiunto – che evidentemente non è più in condizione di gestire le troppe tipologie di detenuti, con una presenza di soggetti dalla personalità particolarmente violenta, senza alcuna possibilità di diversa collocazione all’interno dell’istituto. Purtroppo non è la prima volta che presso la casa circondariale di Melfi, si verificano aggressioni ai danni di agenti della polizia penitenziaria

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti