Le Cronache Lucane

PRIME BOLLETTE COL BONUS GAS

La soddisfazione di Bardi: «Non ci credeva nessuno, ma l’abbiamo promesso e l’abbiamo fatto»

«Non ci credeva nessuno ma lo abbiamo promesso e lo abbiamo fatto: stanno arrivando le prime bollette con la componente gas gratis». È il commento del Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, alla notizia fornita da alcuni lucani sullo sconto del bonus gas che hanno ricevuto nella propria bolletta. In particolare, stanno ricevendo le bollette coloro i quali la ricevono mensilmente. Per la mensilità di ottobre, il primo sconto sulla bolletta. La voce che i lucani non pagheranno sulla bolletta è “Spese per la materia del gas naturale”. La più corposa. Diventa realtà lo sconto del gas in bolletta dopo le iniziali problematiche riscontrate per la presentazione dell’autocertificazione e del relativo caricamento sulla piattaforma ApiBas. «Si tratta di una notizia storica per la nostra regione ma è soprattutto un aiuto senza precedenti e senza paragoni in Europa che aiuterà tutte le famiglie lucane in questa fase di crisi dovuta alla guerra in Ucraina. Ringrazio i consiglieri regionali che hanno votato la legge, Apibas per il grande lavoro fatto e gli oltre 100.000 lucani che hanno presentato l’autocertificazione. Insieme tutto è possibile, anche sconfiggere i professionisti del lamento sempre e comunque» aggiunge il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. I cittadini lucani lo ricordiamo dal 28 ottobre scorso hanno potuto richiedere il contributo regionale per una riduzione sulla bolletta del gas. Non c’è assolutamente scadenza per presentare la domanda. Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, lo scorso 23 agosto ha firmato la legge regionale sulle “misure di compensazione ambientale per la transizione energetica e il ripopolamento del territorio lucano”, approvata dal Consiglio regionale il 13 dello stesso mese. La legge prevede “l’erogazione gratuita mediante rimborso della componente energia del prezzo del gas fornito per le utenze domestiche dei residenti nella Regione Basilicata, delle pubbliche amministrazioni regionali, esclusi gli enti pubblici economici e le società partecipate, e degli enti locali regionali”. La concessione della “materia gas” a titolo gratuito è prevista per i cittadini lucani che hanno in titolarità un Pdr (punto di rilascio), ovvero un contatore classificato per consumi familiari. Il rimborso in bolletta, dunque, riguarda esclusivamente la voce “spesa per la materia gas naturale” mentre l’utente dovrà continuare a pagare i costi relativi al trasporto, alla gestione del contatore e agli oneri di sistema, con un risparmio secondo la Regione pari al 60 per cento del totale

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti