Le Cronache Lucane

PARCHEGGI INCIVILI NELLA CITTÀ DELLA CULTURA

Matera, attenuati i divieti di transito nelle ztl, permangono i veicoli stazionati nel centro storico

E dire che con l’arrivo della stagione autunnale i divieti di accesso delle autovetture nelle zone a traffico limitato dei Sassi si sono anche allentati garantendo una maggiore flessibilità di transito agli automobilisti che si dirigono verso il Sasso Caveoso e Barisano. Ciononostante le pessime abitudini di alcuni automobilisti non sono affatto cambiate. Vi sono infatti autoveicoli parcheggiati addirittura sui marciapiedi o in piena strada in palese contrasto con quello che la segnaletica prescrive ma anche in contratto con quel senso civico che i Sassi simbolo di civiltà rupestre e patrimonio Unesco richiedono da parte di tutti. E gli esempi proseguono soprattutto in una delle zone più trafficate dei sassi che è via Buozzi dove permane l’abitudine di parcheggiare sui marciapiedi costringendo le lunghe colonne di turisti che vengono a visitare gli antichi rioni scavato nella pietra, a camminare al centro della strada con seri rischi di essere investiti dagli altri veicoli. Anche per un momento particolarmente romantico i turisti sono costretti a stare al centro strada mentre i marciapiedi sono prepotentemente occupati dagli autoveicoli i quali fanno bella mostra di sé e della mancanza di senso civico dei loro proprietari e di chi consente il parcheggio in questi posti vale a dire lungo tutto il tratto più storico. Costringendo così i turisti a fare lo slalom tra le macchine parcheggiate e aprirsi tra esse dei varchi improvvisati e rischiosi. Eppure molti di questi luoghi sono famosi perché sono stati girati dei film proprio qui ad esempio è stata filmata una scena di 007 e sicuramente non è bello poi per chi è venuto a Matera appositamente per fotografare il set doverlo immortalare con le auto parcheggiate. Salendo poi sul piazzale della cattedrale della Madonna Bruna le cose non cambiano e ancora una volta i turisti sono costretti a infilarsi in piccolissimi spazi visto che il sagrato continua a essere occupata da autoveicoli i quali si trovano proprio in una posizione mediana tra il belvedere e l’antica cattedrale romanica rovinando entrambi i panorami e facendo perdere suggestione a una delle zone più rinomate e filmate a livello internazionale. Le cattive abitudini le ritroviamo anche nella centralissima via Lucana dove addirittura si parcheggiata sfacciatamente proprio sotto il divieto di sosta. E anche lo spiazzo del bellissimo castello tramontano non è esente da parcheggi alcuni dei quali sono senz’altro regolarmente effettuati all’interno delle strisce mentre in altri casi come il parcheggio viene effettuato in una zona assolutamente di divieto di sosta e particolarmente pericolosa considerando la numerosa quantità di traffico la attraversa. In tutto questo poi c’è qualche auto che è talmente simpatica che le si potrebbe anche perdonare di parcheggiare fuori sede eppure essa è posteggiata a regola d’arte e in pieno rispetto dei posteggi blu. È una bellissima e fiammante Fiat 500 cabriolet d’epoca che ci piace non solo per il stile tutto italiano ma anche rispetta tutte le regole, ma proprio tutte!

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti