Le Cronache Lucane

CASARO E GIORDANO: MANIFESTI E FUMETTI D’ARTE

Matera, Palazzo Lanfranchi in collaborazione con MFF ospita la mostra su cartelloni cinematografici e Diabolik

Dei tanti eventi collegati alla kermesse cinematografica del Matera Film Festival un grande interesse sta suscitando la mostra che si svolge nel museo di Palazzo Lanfranchi e avente il titolo ‘Eroi per casa’ Beh! Gli eroi, le cui avventure spesso gustiamo seduti comodamente in pantofole nelle nostre case, da qui il titolo dell’evento, sono gli eroi dei fumetti e del cinema. La mostra in realtà doppia, come è stato spiegato nella presentazione ufficiale dell’evento, riguarda sia il personaggio di Diabolik, nella realizzazione del fumettista lucano Giulio Giordano, sia i manifesti cinematografici realizzati dal celeberrimo illustratore di fama mondiale Renato Casaro. Ebbene partendo dal misterioso Diabolik, la mostra è introdotta dalla pubblicazione del fumetto ‘L’enigma a Palazzo Lanfranchi’ e vede la partecipazione e la presenza dei bozzetti disegnati dall’illustratore Giulio Giordano il quale ha ringraziato il suo maestro e ha spiegato che in realtà l’opera fumettistica è sempre frutto di un lavoro di squadra
-Tutta la squadra, ha detto Giordano, è all’opera chi i colori e lettere le vignettature, insomma tutto un discorso molto interessante e ci porta anche a Giuseppe Palumbo che è l’autore materano che ha realizzato e ancora tutt’ora realizza Diabolik e che è stato anche diciamo il mio maestro quindi lo volevo anche ringraziare-
L’esposizione su Diabolik di Palazzo Lanfranchi riguarda dunque le tavole originali del graphic novel tratto dal film Diabolik del 2021 ed è realizzata grazie alla collaborazione con il Museo Nazionale di Matera. Dopo aver svelato alcuni segreti del mestiere, ma non la trama dell’ultimo albo di Diabolik e dopo aver introdotto i suoi colleghi disegnatori Salvatore Cuffari e Simone Silvestri, per Giulio Giordano è arrivato il momento degli autografi e soprattutto della distribuzione dei suoi bozzetti griffati e aventi appunto come tema le spericolate avventure del più misterioso e seducente ladro gentiluomo del mondo: Diabolik. L’altro grande protagonista della rassegna museale ‘Eroi per casa’ è come detto il maestro disegnatore di manifesti e cartellonistica cinematografica Renato Casaro che ha subito svelato il suo amore per Matera -È nato subito un feeling particolare perché Matera, ha detto Casaro, è particolare e ho voluto proprio ad ogni costo che la mostra fosse fatta qui perché ci tenevo tanto-
E la rassegna delle opere di Casaro è davvero notevole, una sequenza di film, locandine e manifesti cinematografici che hanno davvero ‘disegnato’ l’intera storia del cinema italiano e internazionale. Una bellezza e un’arte quella dei poster e dei manifesti di Casaro che ha egualmente sedotto e attratto grandi e piccoli, attraversando con la sua inossidabile abilità di ritrattista e illustratore e conquistando intere generazioni. E ancora troviamo Marcello Mastroianni e i quattro buontemponi di ‘Amici miei’ e ancora Walter Matthau e Roberto Benigni e poi l’epopea del Western e degli eroi muscolosi e l’eroica furia di John Rambo e lo straziante film il ‘Tè nel deserto’ un cult immortale proprio come la sublime arte di Casaro. E durante questo immaginifico viaggio a una sola domanda purtroppo non siamo riusciti a dare una risposta. Dire quale sia il più brutto dei manifesti del maestro Casaro anziché quello più bello? In realtà ci abbiamo pensato a lungo, ma solo per capire che questa è una risposta impossibile perché di disegni brutti Casaro non ne sa proprio fare!

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti