Le Cronache Lucane

BIBLIOMOTOCARRO, FELICITÀ A GUARDIA PERTICARA

“Vedere i bambini entusiasti nello scegliere, guardare e toccare tutti i libri, è stata una cosa bellissima”

Fa tappa per la prima volta a Guardia Perticara, il bibliomotocarro ideato, e materialmente guidato dal maestro Antonio La Cava. La sua biblioteca su ruote, con il suo carico di libri di ogni sorta, arriva nel comune lucano e trova l’accoglienza di insegnanti e vicesindaco. 

Metro dopo metro, strada dopo strada, comune dopo comune, attraversando i paesi e le frazioni della Basilicata, il maestro ha in testa un solo obiettivo: avvicinare il pubblico, il grande pubblico, a partire dai bambini e dai ragazzi, alla lettura dei libri. Sì, perché oggi si legge di tutto e di più su tablet, smartphone e computer, ma sempre meno sui libri, vera fonte dalla quale apprendere e soffermarsi a riflettere anche. A differenza dei mezzi tecnologici infatti, sui quali le notizie vanno via dopo una “scollata”, le nozioni dei libri sono quelle destinata invece a durare di più nella nostra memoria.

Ma torniamo a Guardia Perticara, dove l’insegnate Maria Carmela Lettieri racconta: «Per me si tratta di una prima esperienza del genere, provenendo da una realtà in cui le biblioteche si trovano nelle scuole. Oggi però, vedere l’entusiasmo dei bambini per questa cosa, ha entusiasmato anche me. E vedere arrivare il bibliotecario con il questa ape-car, è stata una emozione che non saprei neppure descrivere, quasi un “riempimento” di cultura. Ma soprattutto vedere i bambini felicissimi nello scegliere, guardare e toccare, soprattutto, tutti i libri, è stata una cosa bellissima. La parole che i bambini stanno ripetendo più spesso è proprio “felicità”, ed anche per me è così nel conoscere questo grande progetto».

Una prima volta dopo molto tempo per il Comune lucano, come spiega la vicesindaco, Maria Montani: «Siamo molto felici di avere qui ospite questa bellissima idea, maturata già da molti anni. Abbiamo visto sempre in televisione il bibliomotocarro e non avevamo avuto l’occasione di rincontrarlo, se non molto tempo fa. Stavolta però è una bellissima esperienza con il maestro la Cava, soprattutto per i nostri bambini. È da tanti anni che abbiamo iniziato con la scuola un percorso di guida alla lettura, invogliando i bambini a leggere, che è la cosa più importante. La cultura aiuta tutti».

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti