Le Cronache Lucane

REGIONE APPROVA LINEE GUIDA CONTRIBUTO GAS

I beneficiari del contributo sono tenuti a conseguire un risparmio del consumo di gas non inferiore al 15%

La giunta regionale della Basilicata ha approvato oggi il disciplinare di attuazione della legge per l’erogazione del “Contributo mensile gas nell’anno termico 2022-2023”. Lo ha reso noto l’ufficio stampa che ha anche annunciato l’approvazione delle linee guida per l’avviso a favore dei “non metanizzati”, per cui sono stati stanziati 90 milioni di euro.

 

 

La concessione del beneficio – è stato spiegato – è relativo alla componente energia del prezzo del gas delle utenze domestiche dei cittadini residenti in Basilicata, ed è diretto a sostenere misure e comportamenti per il risparmio del consumo di gas ed all’efficientamento energetico, ed è concesso ai titolari di utenze domestiche residenti in Basilicata per il solo uso domestico.

I beneficiari del contributo sono tenuti a conseguire, entro l’anno termico 2023-2024, un risparmio del consumo di gas non inferiore al 15% rispetto ai consumi effettuati nell’anno precedente.

Per quanto riguarda i lucani “non metanizzati”, la giunta ha approvato le linee guida per l’avviso per la concessione di contributi, a fondo perduto, per l’installazione di impianti rinnovabili delle unità abitative non allacciate alla rete metano. La dotazione finanziaria è pari a 90 milioni, divisa nei prossimi tre esercizi finanziari della Regione, fino al 2024.

Il contributo massimo di cinquemila euro sarà destinato alle spese relative all’acquisto, installazione e connessione degli impianti, comprese le spese tecniche e i costi delle pratiche.

In una dichiarazione, l’assessore regionale all’ambiente, Cosimo Latronico, ha sottolineato il valore delle decisioni della giunta e ha annunciato “una terza misura attesa nelle prossime ore, che consiste – ha concluso – in un programma di estensione della rete del metano nei comuni attualmente non serviti”.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti