Le Cronache Lucane

MENSA, IL COMITATO GENITORI INCONTRA GUARENTE: «SI TROVI UNA SOLUZIONE AI RINCARI DELLA RETTA»

Il primo cittadino tranquillizza le famiglie: «Valutiamo la possibilità di impiegare risorse per permettere di usufruire degli sgravi o sconti sulle tariffe»

Ieri mattina il sindaco di Potenza Mario Guarente ha incontrato una rappresentanza del Comitato spontaneo dei genitori che chiedono una soluzione immediata per il problema dell’aumento delle tariffe del Servizio Mensa scolastica per le fasce Isee medie. All’incontro tenuto nella sede comunale di via Nazario Sauro, erano presenti anche l’assessore comunale all’istruzione Alessandra Sagarese e il dirigente comunale Giuseppe Romaniello. Le famiglie hanno definito il rialzo del costo della mensa «un pesante aumento» che rischia di aggravare la situazione di quei nuclei familiari che rientrano nella fascia di reddito Isee superiore a 18 mila euro per cui non è previsto alcuno sconto. Attualmente infatti loro dovrebbero pagare 6,74 euro per un pasto completo a figlio. Una somma che le famiglie dicono di non potersi permettere soprattutto se ad usufruire della mensa dovesse essere più di un figlio. E proprio l’assenza di uno sconto sul secondo e terzo figlio è l’altro problema sollevato ieri dal Comitato. «Si sta valutando una rimodulazione delle fasce isee – ha dichiarato Simona Greco del Comitato spontaneo Genitori -L’Amministrazione comunale ha chiesto a tutti i genitori di presentare la domanda di iscrizione alla mensa con annessa dichiarazione Isee, in modo tale da avere dei dati quanto più attendibili possibile che permetteranno di valutare quali siano le fasce di riferimento. Siamo soddisfatti dell’incontro con il sindaco e speriamo che si arrivi ad una soluzione quanto prima anche se già ci è stato detto che i tempi non saranno brevissimi». Al termine dell’incontro il sindaco Guarente ha tranquillizzato le famiglie garantendo che sarà trovata una soluzione. «Stiamo valutando con la Regione Basilicata la possibilità di impiegare dei fondi per permettere anche a chi rientra nelle fasce Isee medie di usufruire di sgravi o comunque sconti sulla retta della mensa scolastica. Stiamo valutando anche se all’interno del nostro bilancio comunale, che non versa in una condizione ottimale c’è la possibilità di applicare degli sconti. Abbiamo l’obbligo e il dovere morale di trovare delle soluzioni anche per aiutare questi cittadini».

Rosamaria Mollica

3331492781

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti