Le Cronache Lucane

POTENZA, RIGENERAZIONE URBANA DEL CENTRO

L’iniziativa di Confcommercio e Camera di commercio Basilicata insieme con gli esercenti per riavviare le attività

Un tavolo permanente di concertazione presso la Camera di Commercio del capoluogo lucano per affrontare la rigenerazione urbana del centro storico di Potenza come “esperienza pilota” da estendere agli altri centri storici: è questa la scelta operativa che caratterizza il confronto che si è tenuto nella conferenza promossa dalla Camera di Commercio e da Confcommercio alla vigilia della manifestazione “Moda e Sapori sotto le stelle” che si svolgerà nella centralissima piazza Mario Pagano a Potenza. A spiegare l’iniziativa i presidenti della Camera di Commercio della Basilicata e di Confcommercio Michele Somma e Fausto De Mare. «Intanto – è stato detto – si intende perseguire un percorso di concertazione pubblico-privato con un metodo innovativo ed inedito perché la riuscita di ogni programma e progetto dipende prima di tutto dalle azioni che ciascuno, per il proprio ruolo e la propria responsabilità, metteranno in campo».
“Chi, come, quando fa e cosa” : è questa la “formuletta” che dopo decenni di rimballo di responsabilità e di polemiche potrebbe rimuovere una situazione – quella del “salotto buono” del capoluogo – a dir poco complicata. Confcommercio si è presentata al tavolo con i filmati di cosa ha fatto e sta facendo da anni: quello che emerso è un «clima di rinnovato entusiasmo e voglia di fare tra gli esercenti del centro».
La prova è il coinvolgimento complessivo di 36 imprese che oltre alla manifestazione in piazza daranno vita ad altrettante iniziative.
Non si nasconde il sentimento di sfiducia che comunque serpeggia tra la categoria ma, si è affermato nel corso della conferenza «l’intento è quello di avviare un percorso nuovo con l’obiettivo che se il potentino e anche il cittadino dell’hinterland torna a frequentare il centro si salvano tante attività in grande difficoltà ancora di più per il caro energia».

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti