Le Cronache Lucane

TITOLAZIONE CAMPO SCUOLA COMUNALE CON TARGA E MURALES PER OMAGGIO A DONATO SABIA

“Intitolare un bene immobile è poca cosa per un grande uomo, straordinario anche nella sua ordinarietà, ma è un bel modo per ricordare una bella persona, un sorriso che dona serenità, una presenza che continuerà ad accompagnarci”

Titolazione del “Campo Scuola di Atletica Leggera” in Potenza a Donato Sabia il campione olimpionico è tra le vittime lucane del coronavirus COVID-19 

Il campo scuola di atletica leggera in Potenza era casa sua

per questo adesso, ufficialmente porta il suo nome.


Oggi con una contenuta, ma significativa cerimonia è stata ufficializzata l’intitolazione dell’impianto sportivo di Macchia Romana a Donato Sabia, il mezzofondista campione olimpionico

con una TARGA all’ingresso ed un murales sulla facciata della struttura uffici 

Due volte finalista olimpico degli 800 metri piani, vincitore dell’oro agli Europei indoor di Goteborg nel 1984, detentore della terza prestazione italiana di tutti i tempi negli 800 metri, primatista mondiale sui 500 metri con un record (1’00″08) rimasto imbattuto per circa 29 anni da quel 26 maggio 1984 a Busto Arsizio, Donato è stato un modello da seguire non solo per le sue vittorie. 


Presidente del comitato regionale della Fidal, ha dedicato la sua vita ai giovani e allo sport, impegnandosi nella lotta contro il doping che lui stesso aveva rifiutato all’apice della carriera.

A Potenza un Murales in Memoria di Donato Sabia

Sono state le figlie CHIARA e ILENIA SABIA, alla presenza del Sindaco di Potenza Mario Guarente e l’assessore allo Sport Gianmarco Blasi ed avvocato Patrizia Guma, a scoprire un murales dedicato alla memoria di Donato Sabia, realizzato dall’artista Giulio Giordano 

Lunedì 12 Settembre 2022 dalle ore 15:30, nel Campo Scuola di Atletica Leggera di Macchia Romana
BUON ASCOLTO E BUONA VISIONE DIRETTA FACEBOOK 

https://www.facebook.com/100073235032867/videos/626851139083775/?d=n

Secondo l’assessore Gianmarco Blasi:

“Un doveroso tributo non solo per i suoi successi, per la sua partecipazione alle Olimpiadi, per la sua carriera nazionale e internazionale, ma soprattutto per la straordinaria persona che è stata e l’esempio che continua a essere per tutti noi.

Allenatore premuroso, che oggi avrebbe compiuto 59 anni, molto attento alla formazione dei giovani, professionista serio ed estremamente umile, collega sempre pronto e disponibile con coloro che hanno lavorato accanto a lui negli uffici comunali”

Ha sottolineato il Sindaco MARIO GUARENTE 

Affrontava la vita con il sorriso, anche se ricordava ai suoi ragazzi l’importanza del sacrificio, della fatica e della costanza per ottenere i risultati migliori sulle piste di atletica.

Il Campo Scuola era un po’ casa sua, e ci è sembrato giusto che quella ‘casa’ lo ricordasse ai tanti potentini che lì si allenano, a quanti su quella pista gareggiano, e all’intera città”


L’avvocato Patrizia Guma, ex assessore allo Sport del Comune di Potenza, ha dichiarato:

“Un momento di grande emozione per chi con Donato ha avuto la fortuna di vivere, in famiglia, al lavoro, nell’ambito dello associazionismo sportivo e in ogni altra occasione, così come per tutti i potentini e tutti gli italiani che in lui hanno visto un esempio da seguire e al quale ispirarsi”

“La struttura di Macchia Romana, continuerà a ospitare anche la targa con il nome di Roberto Caruso, indimenticato protagonista dell’atletica potentina, allenatore di Donato Sabia e al quale Donato stesso era profondamente legato, e legherà per sempre il nome di Donato a quello di una struttura sportiva simbolo per gli atleti potentini e lucani. Modello di sportività di lealtà, di impegno, di costanza, di forza ma soprattutto una persona perbene, un professionista serio nello sport come sul lavoro, un riferimento in famiglia come per amici e conoscenti, oltre che per tutto lo sport italiano e non solo italiano.
Intitolare un bene immobile è poca cosa per un grande uomo, straordinario  anche nella sua ordinarietà, ma è un bel modo per ricordare una bella persona, un sorriso che dona serenità, una presenza che continuerà ad accompagnarci”

la riflessione a caldo in conclusione della odierna cerimonia rilasciata da PATRIZIA GUMA

https://www.facebook.com/100073235032867/videos/1189941168250444/?d=n

L’OMAGGIO IN VERSI DI CARMINE DONNOLA 

DONATO SABIA

Quando
muore un campione
muore un eroe

Ti portò via
il soffio del vento adesso corri
nella gloria del tempo

Lacrimano gli occhi
della tua gente
con la freccia del sud

Sei una stella
le persone meravigliose
brillano sempre

Di te
si è fidato il cielo
i tuoi pregi sono scritti nell’aria

Il tuo cuore
batte per l’altro
orgoglio lucano

Sei andato lontano
la semplicità ti teneva per mano
qualcosa di grande han lasciato i tuoi passi

Il tuo
sorriso
illumina la pista

Potenza ti ama
quanti giorni ad allenarti
tra i campi

Carmine Donnola

*^* 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti