Le Cronache Lucane

SETARO SUL SITO DELLA TRAGEDIA DI MARCINELLE

“Quelle vite spezzate diedero origine ad un seme che oggi ha radici profonde e legano indissolubilmente Italia e Belgio”

Una speciale celebrazione per ricordare le vittime della miniera di Marcinelle, si è svolta sul sito della tragedia, in Belgio.

A prenderne parte rappresentati istituzionali provenienti dai diversi Paesi, per l’Italia anche il segretario dem, Enrico Letta.
L’incendio, causato dalla combustione d’olio ad alta pressione innescata da una scintilla elettrica, provocò la morte di 262 persone, circa la metà lavoratori italiani.

Presente alla celebrazione, anche il sindaco di Muro Lucano Giovanni Setaro, in rappresentanza della Cittá murese ed in veste di Consigliere della Provincia di Potenza, insieme al Presidente del Consiglio comunale Lucia Lombardi e all’Assessore Maria Teresa Margiotta.

“Siamo sul sito di Bois di Cazier, poco distante dalla città di Charleroi per ricordare ed onorare le vittime che persero la vita nella miniera di carbone di Marcinelle nel 1956.

Tanti gli Italiani ed i lucani affamati di futuro che lasciarono i loro cuori nella nostra Italia ed offrirono braccia e gambe alla meravigliosa terra belga dove trovarono lavoro ma anche la morte -asserisce Setaro- Quelle vite spezzate diedero origine ad un seme che oggi ha sviluppato radici profonde e che legano indissolubilmente Italia e Belgio nel ricordo di quella tragedia targata 1956.

Un grazie particolare al Cav. Vincenzo Mentino e alla Comunità murese per l’accoglienza, all’ Associazione Muro Lucanese di Charleroi, all’Associazione L’amical des Mineurs des charbonnages de Wallonie e al Console Generale d’Italia Pier Attinio Forlano”

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti