Le Cronache Lucane

PESCARA, OMICIDIO ALBI: CONCLUSA L’AUTOPSIA

L’esame autoptico è durato sei ore, la salma potrà essere riconsegnata alla famiglia

Sono stati i colpi al cranio e al torace a provocare la morte di Walter Albi, l’architetto 66enne ucciso nell’agguato che si è consumato lunedì scorso al Bar del Parco di Pescara. È quanto confermato dall’autopsia eseguita dal medico legale Ildo Polidoro, su incarico della Procura. L’accertamento ha consentito di confermare che Albi è stato raggiunto da quattro colpi, tutti tra la testa e il torace, come già emerso nelle ore successive al delitto. Il medico legale, che come da prassi ha eseguito i prelievi istologici per i successivi esami, dovrà trasmettere la relazione alla Procura entro 90 giorni. Acquisito il nulla osta, la salma potrà essere riconsegnata alla famiglia per i funerali.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti