Le Cronache Lucane

A BELLA “LOTTA ALLA PLASTICA” E NUOVE INIZIATIVE

Grippa: «AvviatI step che coinvolgono Comune, scuole e cittadini ed eventi, per non inficiare il lavoro quotidiano»

Il Comune di Bella si mobilita su una tematica quanto mai attuale e delicata per l’ambiente, quella della plastica. Terra e mari sono ormai invasi da questo materiale che non si distrugge e resta pertanto nell’ambiente divenendo “sgradito dono” alle future generazioni.

L’Assessore Samuele Grippa con delega alla Transizione ecologica spiega: «Come assessorato all’ambiente porterò avanti delle iniziative tese al miglioramento della qualità dei servizi e al potenziamento di altri. Ho anche partecipato ad un bando per l’informatizzazione del centro di raccolta comunale per auto-conferimento attraverso “Tessera Utenti”».

Con Delibera di Giunta n.77 del 21.07.2022, l’Amministrazione, «sensibile alle problematiche riguardanti l’inquinamento, la salvaguardia dell’ambiente e la diminuzione di plastica in discarica, ha inteso implementare concretamente un percorso verso una concreta limitazione dell’uso della plastica, ad iniziare dagli amministratori, dai consiglieri comunali e dai dipendenti del Comune di Bella. Forniremo a tutti loro una borraccia in alluminio in sostituzione delle bottiglie di plastica tradizionali. Questo è il primo step -concludono dalla casa comunale- e con atto successivo e separato, procederemo anche all’acquisto e alla distribuzione di borracce in alluminio agli alunni dell’IC Bella».

Si tratta, prosegue inoltre Grippa, di «iniziative divise in più step con tema la plastica, proprio per diminuirne il consumo. I prossimi passi invece prevedranno il corretto conferimento della plastica che comunque viene prodotta, passando però “da rifiuto a risorsa”. È importante – sottolinea l’Assessore- che la spinta alla riduzione della plastica parta dai piccoli comuni e dalle istituzioni locali. È dalle piccole comunità che spesso partono piccole e grandi rivoluzioni in grado di sprigionare una forza contagiosa verso gli altri livelli di Governo. Il nostro piano di riduzione della plastica in paese si rivolge alle istituzioni, ai più giovani – sui quali investiremo molto – e ai cittadini tutti. In Italia, nel 2017, la frazione di plastica da imballaggi non idonea al riciclo è stata del 38% (più di 500 mila tonnellate), di questa percentuale più dell’80% è stata destinata al recupero energetico (termovalorizzatori o cementifici in Italia e all’estero) e circa il 20% è stata avviata alla discarica. Questo dato è fondamentale per comprendere che l’obiettivo non è solo quello di facilitarne il riciclo, ma quello di diminuire il consumo di plastica».

«Già da quest’anno, in particolare da questo mese – sottolinea Grippa- sperimenteremo la possibilità di poter effettuare la raccolta differenziata anche in occasione delle sagre e degli eventi in piazza. Consegneremo i mastelli per la raccolta che saranno divisi ovviamente per categoria di prodotto e istituiremo degli eco-punti dove il cittadino potrà conferire quanto da smaltire. In più prevediamo anche la nomina di almeno un responsabile della gestione rifiuti che si farà carico di promuovere e garantire la corretta differenziazione dei rifiuti. Questo perché solitamente nel mese di agosto, essendoci vari eventi, tutto va a finire nell’indifferenziata e questo fa si che il costo in discarica aumenti e la raccolta differenziata a cui prestiamo attenzione per tutto l’anno si inficiata in questi giorni di feste. Con questa nuova modalità andiamo dunque a implementare la differenziata e garantire anche in questo mese una corretta gestione della raccolta».

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti