Le Cronache Lucane

A PICERNO “VITA MIA-CANTO DEL RITORNO”

Due serate tra poesia e spettacolo all’anfiteatro “Impastato”, a cura di Manuel Marrese e Luana Pignato

A fine agosto, presso l’anfiteatro Peppino Impastato, il calendario degli eventi promossi dal
comune di Picerno vedrà un doppio appuntamento all’insegna del teatro e della poesia.

Venerdì 26 agosto, alle ore 20:30, all’interno del progetto “Vita mia – canto del ritorno”
ideato e curato da Manuel Marrese e Luana Pignato, il poeta Franco Arminio incontrerà il
pubblico presentando i suoi “Studi sull’amore”: una serata dedicata alla poesia come sguardo
incantato sul mondo.

Sabato 27 agosto, alle ore 21:00, avrà luogo lo spettacolo “Vita mia –
canto del ritorno”, esito di un percorso di teatro partecipato sviluppatosi nel corso dell’anno
che ha viste coinvolte molte persone e realtà associative di Picerno e dei comuni limitrofi.
Lo spettacolo guarda al mondo rurale per ricercare in esso i segni di un mondo perduto,
interrogandosi su ciò che è stato smarrito nel passaggio da quel tempo al tempo presente. I
gesti del passato vengono letti nella loro dimensione rituale, sacra, trascendente, che rimanda
ad un altrove.

Al cuore dello spettacolo c’è l’urgenza di ribadire la necessità di recuperare
una dimensione contemplativa nella vita; così il lavoro volge lo sguardo a Oriente, che ha
maturato in questo un’esperienza millenaria.

Il progetto si è sviluppato attraverso una serie di laboratori di teatro-danza durante i quali i
partecipanti sono stati coinvolti, attraverso una ricerca poetica e coreografica, nel processo di
creazione dello spettacolo. Il progetto inoltre presta particolare attenzione alla dimensione
dell’infanzia, coinvolgendo i bambini della scuola primaria grazie alla collaborazione con
l’istituto comprensivo di Picerno.

Particolarmente significative le collaborazioni musicali:
dal sound design di Francesco Luise, ai componimenti per pianoforte eseguiti dal vivo da
Rocco Mentissi, alle musiche di tradizione popolare rivisitate dall’organetto di Giovanni
Cerbasi. Lo spettacolo si inserisce all’interno del progetto “Monte li Foj Pass Pass: sentieri
accessibili e inclusivi”, un’iniziativa che ha l’obiettivo di riscoprire la montagna e renderla
luogo accessibile a tutti.

Manuel Marrese
Attore e regista teatrale, segue un percorso artistico indipendente. Si forma con alcuni maestri
della scena teatrale nazionale; approfondisce il lavoro sulla voce, dedicando particolare
attenzione alla trasposizione orale del verso poetico. Realizza produzioni caratterizzate dalla
contaminazione e l’esplorazione tra i diversi linguaggi espressivi, ponendo al centro della sua
ricerca la messa in voce del testo.

Luana Pignato
Danzatrice e coreografa, inizia la sua carriera professionale in Germania, danzando nelle
compagnie “Ballett Magdeburg” e “Mecklenburgisches Staatstheater Schwerin”, per poi
spostarsi in Polonia presso la compagnia di teatro danza “White Dance Theater”. Attualmente
di base a Berlino, è impegnata nella produzione di spettacoli e nella promozione di attività
culturali legati alla danza, in collaborazione con altri artisti della scena europea.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti