Le Cronache Lucane

TRAGICO SCHIANTO SULLA 106 JONICA PERDONO LA VITA DUE CONIUGI LUCANI

Moglie e marito viaggiavano su un’auto finita sotto un tir tra Villapiana e Trebisacce: altre tre auto coinvolte e ferite 5 persone

Ancora sangue sulle strade del sud Italia. Ennesimo incidente mortale sulla 106 tra Villapiana e Trebisacce. Il bilancio è di due morti e cinque feriti, di cui uno grave. Le vittime sono Giovanni Gizzi, 73 anni, e Anita Zuccaro, 70, entrambi di Nova Siri le cui salme si trovano sotto sequestro nell’obitorio dell’ospedale di Rossano. Secondo una prima ricostruzione si è verificato un violento impatto frontale tra un Tir e tre auto. L’auto finisce sotto il mezzo pesante che la trascina fuori dalla carreggiata. Coinvolto anche un prete le cui condizioni sarebbero tra i feriti più gravi: trasportato in elisoccorso all’ospedale di Cosenza. Sul posto il 118, squadre dei vigili del fuoco del comando di Cosenza e la polizia stradale per il ripristino delle condizioni di sicurezza della sede stradale. Ancora da accertare le cause dell’incidente, forse un sorpasso azzardato Per la strada della morte l’ennesimo incidente che arriva proprio nei giorni del funerale di altre due vittime della 106 Jonica: Francesco Dati e Cataldo Denovaro i ragazzi morti sempre qui in un incidente domenica sera. L’incidente mortale di ieri porta la 106 ad essere definita sempre di più la “strada della morte”. I numeri fanno rabbrividire: 13 vittime nei primi sei mesi del 2022, mai così tante dal 1996, e tra luglio e agosto sono ben 7. Ben 20 vite spezzate. In media una ogni dieci giorni. A lanciare l’allarme è l’associazione “Basta Vittime” che chiede una «strada moderna e sicura, con 4 corsie e spartitraffico centrale. Solo così questa strage potrà finire».

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti