Le Cronache Lucane

ABRUZZO, BOCCIATA LEGGE “NO” AGLI INCENERITORI

Dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale dopo l’impugnazione da parte del governo

La Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità della legge sugli inceneritori con la quale la Regione Abruzzo ribadiva la volontà di non prevedere la realizzazione di questi impianti per i rifiuti urbani. A diffondere la notizia è stato l’assessore regionale, Nicola Campitelli. Che in una nota ha anche sottolineato che la Corte Costituzionale ha dato il via libera alla parte in cui la stessa legge prevede che gli impianti di smaltimento dei rifiuti devono essere realizzati a debita distanza dai centri abitati e da funzioni sensibili come scuole, asili nido, centri sportivi e di aggregazione, distretti sanitari, ospedali e case di riposo. La Cassazione rende in pratica possibile la realizzazione di inceneritori in Abruzzo, alle stregua di altre regioni, sostenendo l’illegittimità incostituzionale della legge, poiché l’argomento è già normato a livello nazionale e quindi non è di competenza regionale.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti