Le Cronache Lucane

POTENZA, IL COMUNE CONTINUA A SFALCIARE L’ERBA AI PRIVATI: INTERESSATI I TERRENI DI VIA ENNA

Anzichè pulire gli spazi pubblici, l’Amministrazione interviene dove non dovrebbe. A nulla è valsa la denuncia del consigliere Telesca


Nonostante la denuncia attraverso queste colonne del consigliere di opposizione Vincenzo Telesca sullo sfalcio dell’erba ai privati, l’Amministrazione Guarente continua nella sua opera di pulizia a favore di singoli cittadini e non delle zone pubbliche.

Ieri mattina infatti in via Enna, ex contrada Serra, il Comune ha tagliato l’erba ai margini della strada.

Erba e arbusti di vario gennere che invadono la carreggiata e che rappresentano un vero pericolo per il traffico veicolare e pedonale.

Una buona iniziativa da parte dell’Ente, si potrebbe pensare, in realtà non è così, perchè la pulizia dei terreni prospicienti la strade è di competenza del proprietario del terreno stesso e non del Comune.

Il regolamento di Polizia urbana è chiaro su questo punto: «I proprietari di cortili, terreni scoperti, aree pertinenziali a casa di civile abitazione devono provvedere alla ordinaria pulizia dei siti, nonchè a falciare l’erba.

Devono altresì assicurare che fronde, rami, arbusti non debordino su sede stradale ad altezza inferiore a 5 metri». Non è pensabile che l’Ente si sostituisca al privato cittadino nello svolgimento di tali attività soprattutto non è pensabile che lo faccio a discapito di spazi pubblici che hanno bisogno di cura e manutenzione.

Numerose zone sono state segnalate perchè versano in uno stato di preoccupante degrado e incuria.

Incuria non soltanto nelle zone periferiche della città ma anche nel centro urbano. Erba che invade i marciapiedi tanto da non poterci neanche più camminare.

Arbusti sul ciglio della strada che graffiano le macchine in transitano e tanto altro. Insomma una situazione sicuramente non degna di una città capoluogo di regione.

Una situazione che andrebbe presa di petto da parte dell’Amministrazione comunale e che andrebbe risolta con una attenta programmazione dei lavori di cura. Sicuramente qualcosa è stato fatto nell’ambito della manutenzione ma non è sufficiente, non basta per le condizioni in cui versa la città.

«Siamo sull’orlo di un dissesto, i servizi al cittadino non vengono erogati per mancanza di fondi e poi vediamo che il Comune di Potenza svolge attività per conto di privati invece che rendere servizi pubblici rivolti a tutti i cittadini.

Questo non è pensabile e non è plausibile» aveva affermato solo l’altro giorno il consigliere di opposizione Vincenzo Telesca a Cronache. Nel frattempo i cittadini attendono speranzosi che si facciano i lavori di pulizia anche negli spazi pubblici

Rosamaria Mollica

3331492781

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti