Le Cronache Lucane

CONSIGLIO REGIONALE, UNA SEDUTA STRAORDINARIA PER NOMINARE IL COLLEGIO DEI REVISORI DI CONTI

Oggi i lavori previsti alle 12 e 30 con un unico punto all’ordine del giorno. Se sulle nomine ancora non c’è intesa almeno provano a non bloccare l’amministrazione


POTENZA. È prevista per oggi alle 12 e 30 la seduta del Consiglio regionale in seduta straordinaria.

Solo uno il punto all’ordine del giorno previsto: la presa d’atto dei sorteggi e per l’effetto nomina del Collegio dei Revisori di Conti della Regione Basilicata.

La maggioranza dopo la bagarre che ha accompagnato gli ultimi lavori dell’Assise a cui, come sempre, è venuto meno il numero legale tenta di non bloccare almeno il comparto “amministrativo”.

Se infatti sulle nomine ormai previste da mesi come i 2 consiglieri della Fondazione Mt2019, quello delle Politiche del Lavoro ma soprattutto il Garante Unico bisognerà attendere una quadra, almeno sulla presa d’atto del Collegio dei revisori di Conti ci si augura di poter procedere spediti.

Anche perchè va ricordato che il Collegio dei revisori di conti, nominato dal Consiglio regionale, è un organo di vigilanza sulla regolarità contabile, finanziaria ed economica delle Regioni.

La Regione intende consolidare e sviluppare, mediante tale organismo di controllo, gli elementi di trasparenza e di correttezza della propria gestione contabile, finanziaria ed economica che contraddistinguono da sempre positivamente, nel panorama nazionale, la propria azione di governo.

Al collegio sono attribuiti compiti consultivi obbligatori sulla complessiva manovra finanziaria regionale, che si esplica attraverso la legge finanziaria e la legge di bilancio, nonché sulle successive variazioni e sul rendiconto, che vengono presentate contemporaneamente all’approvazione del Consiglio regionale e che dovranno pertanto essere necessariamente correlate, a pena di irricevibilità, dal parere del collegio e dal riscontro delle conseguenti determinazioni da parte della Giunta regionale.


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti