Le Cronache Lucane

ALBERI SECOLARI, I GRANDI POLMONI DELLA CITTÀ

Matera, platani monumentali un patrimonio ambientale e naturale che racconta la storia del verde urbano

Il taglio di alcuni alberi lungo via don Luigi Sturzo a Matera ha costituito un’occasione per fare il punto sul verde pubblico urbano che dopo l’approvazione del relativo regolamento è stato interamente censito, mappato e visualizzato su pagine web interattive che consentono di consultare in tempo reale la location e lo stato di salute dei vari alberi.
A dire il vero Cronache TV ha preferito fare una ricognizione del verde urbano più che virtuale, reale concentrandoci soprattutto sulla centrale via Dante che tra poco meno di tre mesi sarà percorsa da Papa Francesco che per altro è molto legato e attento alla natura e agli alberi, e che sarà in visita pastorale a Matera per il Congresso Eucaristico Nazionale di settembre
Proseguendo l’esplorazione del verde ci siamo poi imbattuti in alcune essenze arboree di dimensioni monumentali che raccontano centinaia di anni di storia naturale della città dei Sassi
E così è stato impossibile non soffermarsi sull’immenso platano che da decine di anni ombreggia piazza Vittorio Veneto, ne connota la coreografia architettonica e costituisce anche un punto di riferimento per ritrovarsi agli appuntamenti con gli amici.
Pochi metri più su troviamo uno dei polmoni verdi della città, il parco Giovanni Paolo II conosciuto anche come il Boschetto.
Il parco è stato di recente ripulito da erbacce e sterpaglie ed è caratterizzato da svettanti alberi secolari, alcuni purtroppo pericolosamente inclinati perché trascurati durante la crescita, e altri che necessitano di una sfoltita, ma nel complesso la suggestione arborea è notevole soprattutto quando lo sfondo è l’antico castello cinquecentesco che alcuni di questi amatissimi alberi sono così antichi che ne hanno visto l’origine!

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti