Le Cronache Lucane

RUGGIERI, “IL MIO QUINQUENNIO A CALVELLO”

“Anni che ricorderò a lungo e porterò nel cuore, un cammino, con tante persone, di crescita per me e la mia comunità”

 Questi anni di amministrazione del Comune di Calvello, sono stati intensi, pieni, significativi, entusiasmanti, a volte duri; la pandemia ci ha messo a dura prova e tanto è stato il lavoro del sindaco e dell’amministrazione per tutelare la salute dei cittadini. Come amministratore e medico sono stato impegnato in prima persona attraverso le campagne di screening con i test sierologici e tamponi rapidi per contrastare e contenere la diffusione del contagio da Covid 19.

Numerosi i risultati ottenuti, con sacrificio, tenacia e dedizione, negli ambiti delle mie deleghe a partire dai temi ambientali come i progetti di valorizzazione dell’area Cacciatizze, la certificazione PEFC Italia con l’approvazione del Manuale della Gestione Forestale Sostenibile e la costituzione di un Consorzio forestale denominato “Ge.Fo.Cal”, una virtuosa forma per la gestione associata e la valorizzazione multifunzionale delle risorse naturali del territorio.

Numerose le iniziative di sensibilizzazione e promozione sul tema ambientale come la “Festa dell’Albero”, “Puliamo il Mondo”, “Giornata Ecologica” in collaborazione con l’istituto scolastico “V. Alfieri”, “Lega Ambiente”, “Fai Ambiente” e “Volontari dell’Ambiente”.

In tema di Energia e Petrolio c’è stato un dialogo aperto e costante con Eni e Shell, nonostante tutte le difficoltà degli ultimi anni: le due fermate giudiziarie del centro oli, la pandemia e la caduta economica del brent. Per avvicinare il più possibile la popolazioni alle tematiche del petrolio e dell’ambiente è stata organizzata una visita al centro oli di Viggiano con l’amministrazione comunale e i rappresentanti delle associazioni locali. Mi sono impegnato a visitare le aziende dell’indotto per conoscere le storie e le competenze acquisite e necessarie per affrontare le nuove sfide del lavoro e le opportunità della transizione energetica. La gestione dei rapporti con Eni e Shell, non sempre è stata facile a causa dei vari e repentini cambi al vertice dei Responsabili del Distretto Meridionale, nonostante ciò, attraverso trattative e negoziazioni, l’amministrazione ha lavorato e ottenuto:

– il ripristino delle aree comunali interessate dalla ex LPT (lavori di bonifica ambientale pari a 2 milioni di euro)
– l’ingresso del comune di Calvello, con i dieci Comuni della Val d’Agri, nell’accordo BONUS GAS che ha permesso di restituire circa 2.500 euro a famiglia.
– il potenziamento di diverse strade rurali necessarie all’accesso ai terreni agricoli. Nello specifico la realizzazione della strada comunale che permette di intersecare la strada realizzata da ENI Ex Area LPT che collega Marsiconuovo a Casetta Bianca Abriola sp 16 e il tratturo Salve Regina, progetto del valore di circa 600.000 euro.
– sono in corso gli accordi con la Sonnen, società di Shell, per la realizzazione di impianti fotovoltaici sugli edifici comunali.

Nel settore delle energie rinnovabili sono state portate a termine numerose iniziative tra le quali una delle più significative è: Calvello Borgo energetico, un progetto a 360 gradi che ha coinvolto l’Unibas.- la convenzione stipulata con SEL per la realizzazione della prima Comunità Energetica da 1 MW in Basilicata. Una grande opportunità per tutti i calvellesi per azzerare le proprie bollette energetiche.

Sempre in campo energetico numerose sono state le opere realizzate, in particolare l’installazione di impianti fotovoltaici nel territorio comunale, il cambio di lampade a led della pubblica illuminazione, interventi di efficientamento energetico sull’istituto scolastico e tanti altri progetti finanziati da realizzare o candidati nell’ottica di uno sviluppo sostenibile e improntato al risparmio energetico. Tutto questo con l’intento di azzerare i costi energetici.

Nell’ambito della mobilità sostenibile è stato subito approvato il protocollo d’intesa con Enel X e installate due colonnine di ricarica rapida da 22 kw.

Nell’ambito dell’innovazione tecnologica, la situazione emergenziale, dovuta alla pandemia da Covid19 ha messo in evidenza l’assoluta necessità di investimenti in ordine alle tecnologie digitali e di formazione Digitale. Infatti i lavori realizzati da Open Fiber per la rete a banda ultralarga hanno permesso di abilitare servizi che sono stati a beneficio dell’intera collettività: smart working, telemedicina, telelavoro, educazione a distanza, Industria 4.0, videosorveglianza, domotica. Non a caso Calvello è stato il primo comune in Basilicata ad essere “Smart” grazie  alla sostituzione, ad opera di Acquedotto Lucano, dei misuratori idrici tradizionali con contatori intelligenti. Calvello inoltre, è stato tra i primi 20 comuni d’Italia ad aver attivato lo: Spid Point nel 2021; il portale servizi online; strumenti e tecnologie di Cybersecurity. Anche le attività produttive e artigianali del territorio sono state accompagnate nei processi di innovazione, di commercializzazione dei prodotti attraverso:

– FabLab, laboratorio di stampa digitale;
– partecipazione all’evento nazionale di promozione territoriale Matera Villaggio Coldiretti;
Shell Inventa Giovani formazione professionale di nuovi giovani imprenditori;
– iniziative a sostegno delle imprese: bando Riapriamo Calvello, avviso Incentivo alle Imprese, Bando Assunzioni, Contributo alla formazione professionale, Ampliamento della zona artigianale PIP) per favorire la nascita e la crescita di reti sociali, digitali, fisiche e la progettazione di realizzazione di spazi di co-working a supporto del sistema.
– “Spendi a Calvello” un sistema di economia circolare finalizzato a creare un collante tra cittadini e imprese, tra domanda e offerta nel territorio comunale che ha generato un flusso economico di oltre 2,5 milioni. Da qui poi numerosi bandi, quali ShoppIn, Itaca, Comfort Casa, RentIN’.

Nel campo delle opere pubbliche diverse e numerose sono state quelle progettate e realizzate nel corso del mandato elettorale. Qui potete visualizzare le più importanti

Nel settore della raccolta rifiuti ricordo: il nuovo bando gestione rifiuti, la riqualificazione dell’ecopunto, il bando di videosorveglianza e fototrappole, ed il nuovo sistema di tariffazione puntuale e diverse altre iniziative avviate e realizzate.

Sul tema della salute ho promosso e candidato il comune di Calvello come capofila di 20 comuni del Gal Percorsi nel progetto di “Telemedicina per i malati cronici” con il supporto dell’azienda ASP. Inoltre ho proposto alla Regione Basilicata e ottenuto, insieme ai comuni dell’Unione dei Comuni Basento Val Camastra, la realizzazione di una Casa di Comunità nel comprensorio del Camastra, all’interno di una struttura esistente già destinata a scopi similari. La Casa di Comunità consentirà di erogare ai nostri cittadini servizi sanitari di qualità e renderà l’area maggiormente attrattiva per la nascita e lo sviluppo di altre iniziative.

Sono stati anni che ricorderò a lungo e porterò sempre nel cuore, così come porterò nel cuore ogni amico/a, ogni persona che mi ha accompagnato e aiutato in questo cammino di crescita per me e la mia comunità. Ringrazio il sindaco, gli assessori e i consiglieri che hanno sposato con entusiasmo le mie idee e ne hanno permesso la realizzazione.

Grazie ai dipendenti comunali per il loro impegno

Grazie a tutti i cittadini!”

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti