Le Cronache Lucane

POCHE DONNE CANDIDATE: SU 22 COMUNI SOLO 5 ASPIRANTI SINDACHE E NELLE LISTE NON VA MEGLIO

Tutte nel Potentino, neanche una nel Materano. Solo a Maschito e Marsico Nuovo ritentano il bis le prime cittadine uscenti, le altre preferiscono non ricandidarsi


Dalla giornata di ieri le commissioni elettorali sono al lavoro: solo dopo la validazione le liste presentate potranno considerarsi ufficiali. Sono 56 le liste consegnate, delle quali 39 nel Potentino e 17 nel Materano. Qui, però, 10 sono della sola Policoro.

Sono 22 i Comuni al voto per il 12 giugno prossimo quando tutti i cittadini potranno esprimersi anche su 5 referendum sulla giustizia: 5 nel Materano e 17 in Provincia di Potenza. Solo a Policoro possibile ballottaggio, comune con più di 15.000 abitanti.

Solo una lista presentata a Colobraro con Nicola Lista, come pure Francesco Cianci candidato unico a Castelgrande. Perché l’elezione risulti valida servirà un quorum di almeno il 40% degli aventi diritto, residenti all’estero esclusi. Scendono in campo per il terzo mandato Rocco Guarino ad Albano di Lucania contro l’ex sfidante Bruno Santamaria e Romano Triunfo ad Abriola contro Nicola Larocca e Domenico Triunfo.

Terza candidatura anche per Fausto De Maria a Latronico in lizza come Edmondo Giordano e Donato Ielpo. Un’assenza che pesa in questa tornata elettorale è la presenza delle donne. Pochissime le donne della partita sia nelle liste che come candidate sindaco, appena 5.

A Calvello non si ripresenta, come annunciato a Cronache Tv, Falvella ma c’è Anna Cantisani (che nella lista “Rinascere insieme” come candidato per la carica di consigliere troviamo Giuseppe Rocco Palazzo e non Pino Palazzo come erroneamente riportato nell’edizione di ieri a pag.5 ndr) che sfiderà Luigi De Trana. Proverà ad ottenere la riconferma a Maschito e a giudicarsi la fascia “rosa” Rossana Musacchio Adoriso che se la vedrà con Francesco Montrone e Luigi Rafti.

Più ptobabilità di vedere una sindaca a Marsico Nuovo: proverà la riconferma l’uscente prima cittadina Gelsomina Sassano che dovrà vedersela con un’altra donna Roberta Conti e con Massimo Macchia.

Prova a tingere di rosa il Comune di Castelsaraceno Carmela Iannella contro l’uscente Rocco Rosano. A Bella – comune con più di 5.000 abitanti – gara a tre: l’uscente Leonardo Sabato, Donato Carlucci e Pio Lioi. Sfida a tre a Palazzo San Gervasio: Luca Festino, Gerardo Liberatore e Mario Saluzzi. Idem a Ruoti: Franco Gentilesca, Leonardo Pizzuti e Angelo Salinardi.

A Baragiano la sfida è tra Giuseppe Galizia e Pio Parisi. Ritorno anche ad Episcopia, dove un ex sindaco, Biagio Costanzo, sfida l’uscente Egidio Vecchione. Maurizio Colangelo e l’uscente Biagio Cristofaro animeranno la sfida di Rapolla. Anche a Vietri di Potenza l’uscente Christian Giordano ritenta la scalata verso il Municipio contro Gerardo Pitta (la cui foto nell’edizione di ieri di Cronache Lucane a pagina 7 era errata, ma trattasi di un omonimo che nulla ha a che fare con queste elezioni ndr).

A Montemilone Antonio D’Amelio, sindaco uscente, sfida Gianfranco Nisi.

Anche a Stigliano l’uscente Francesco Micucci ritenta per il bis, contro Antonio Barisano. Idem a Grassano: sfida tra l’uscente Filippo Luberto e Raffaello Mangione.

A San Mauro Forte concorrono Nicola Savino e Angelo Tricarico La sfida più interessante dovrebbe essere quella di Policoro, unico centro che in questa tornata potrebbe andare al ballottaggio.

Tre i candidati in corsa. Nicola Lopatriello, già sindaco per due mandati, è in sfida contro Enrico Bianco e Gianluca Marrese. Infine, San Costantino Albanese, il più piccolo con 778 abitanti: Antonio Abitante sfida l’uscente Renato Iannibelli.


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti