Le Cronache Lucane

ARRIVA IL “GIRO D’ITALIA” POTENZA SI TINGE DI ROSA


Mancano pochissime ore all’arrivo della settima tappa (Diamante – Potenza km 196) del 150° giro d’Italia e la città capoluogo di regione non poteva che tingersi di rosa. Tutti gli 11 km del percorso cittadino che appunto vanno dal bivio per Pignola fino al traguardo in Via Verrastro si è rifatto il look.

L’amministrazione comunale di Potenza, grazie all’arrivo fondi regionali, ha impegnato quasi 800 mila euro per rendere tutte le strade percorribili ed in sicurezza mediante l’impiego del manto stradale e della conseguente segnaletica stradale.

Le aiuole sono state addobbate di fiori e tutte le scarpate coperte da fogliame ed alberi che costeggiano il percorso sono state pulite, grazie anche all’ausilio degli operai forestali. Tutto insomma in tempo di record.

L’arrivo della 7 tappa del giro d’Italia per Potenza rappresenta un buon viatico pubblicitario agli occhi dei telespettatori che seguono il giro in tv e per i potentini che ci certo non faranno mancare il loro calore alla numerosa carovana di ciclisti che attraverseranno la città.

Ad iniziare da via del Basento, per salire in via degli Oleandri, via Vaccaro, Corso Umberto I°, via Mazzini, via Ciccotti, via Di Giura, viale Firenze, via Milano, via Roma, viale dell’UNICEF, galleria Unità d’Italia, via del Gallitello, per finire all’arrivo previsto per le 17:20 in via Verrastro. Proprio davanti alla sede degli uffici regionali.

Insomma, l’occasione della corsa più famosa d’Italia sarà per chi governa la città l’occasione propizia per prendere come si dice in gergo “due piccioni con una fava”: risolvere l’atavica questione delle strade ridotte ad autentiche mulattiere e presentarsi agli occhi del mondo con il vestito nuovo.

Naturalmente la speranza è che in tutta questi ingenti risorse impiegate, sia gli uffici tecnici comunale che l’amministrazione restano vigili sugli scavi a go go e sulle eventuali buche che si formeranno soprattutto nel corso della stagione invernale. Intanto, come era nelle previsioni questo enorme movimento di persone non potrà che creare qualche disagio. I numerosi divieti istituiti provocheranno qualche difficoltà nel parcheggio dell’auto e per raggiungere la propria abitazione.

Ma è tutto giustificato perché il giro d’Italia è un appuntamento da non perdere. Anche perché mancava da Potenza dal 15 maggio 2008. La tappa di allora fu la Potenza- Peschici vinta dal Matteo Priamo con Giovanni Visconti in maglia rosa.


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti