Le Cronache Lucane

PNRR, ALLA BASILICATA STANZIATI 11,1 MLN PER «ESSERE PIÙ INCLUSIVI E SOLIDALI»

Finanziamenti per avviare attività per famiglie in difficoltà, disabili e persone senza dimora dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando


Agli Ambiti territoriali sociali della Basilicata sono state assegnate risorse pari a oltre 11,1 milioni di euro, legate al Pnrr, destinate a favorire attività di inclusione sociale per soggetti fragili e vulnerabili, come famiglie e bambini, anziani non autosufficienti, disabili e persone senza dimora.

Lo fa sapere il ministero del Lavoro, dopo la firma del decreto direttoriale del 9 maggio 2022, con cui gli uffici del ministro Andrea Orlando hanno dato il via all’assegnazione.

Le risorse sono stanziate per il sostegno alle persone vulnerabili e agli anziani non autosufficienti; percorsi di autonomia per persone con disabilità; housing temporaneo e Stazioni di posta (Centri servizi).

«Oggi abbiamo raggiunto un altro grande obiettivo del Pnrr, con l’assegnazione di oltre 1 miliardo e 250 milioni di euro per favorire attività di inclusione sociale per soggetti fragili e vulnerabili, per famiglie e bambini, anziani non autosufficienti, disabili e persone senza fissa dimora».

Lo sottolinea il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Orlando, dopo il decreto del ministero con cui sono state assegnate le risorse nazionali.

«Sostegno e prevenzione, percorsi di autonomia per persone con disabilità, housing temporaneo e centri servizi, con queste misure – afferma – costruiamo un Paese più inclusivo e solidale, che mette al centro la persona e favorisce strumenti di maggiore coesione sociale».

«Nello specifico – sottolinea il Ministero – la misura prevede interventi di rafforzamento dei servizi a supporto delle famiglie in difficoltà, soluzioni alloggiative e dotazioni strumentali innovative rivolte alle persone anziane per garantire loro una vita autonoma e indipendente, servizi socio-assistenziali domiciliari per favorire la deistituzionalizzazione, forme di sostegno agli operatori sociali per contrastare il fenomeno del burn out e iniziative di housing sociale di carattere sia temporaneo sia definitivo».

Successivamente, il sindaco di Matera, Domenico Bennardi, in una nota, ha evidenziato che «sono quasi due milioni di euro destinati alla comunità materana e altri comuni per servizi di welfare.

Risorse economiche assegnate grazie a progetti che sono stati ammessi a finanziamento e per i quali si è lavorato all’unisono. Uffici comunali che con professionalità che hanno saputo anche ben tradurre i bisogni di una comunità e che sono resi visibili grazie al lavoro incessante di un terzo settore presente e che esprime qualità e competenza».

Secondo il primo cittadino, «è peraltro un esempio di coerente gestione territoriale che include e non esclude. Infatti le risorse troveranno attuazione in associazione con gli ambiti territoriali Bradanica Medio-Basento, Metapontino Collina Materana e Val D’Agri, Area Urbana di Potenza.

Una intesa che supera campanilismi sterili e diventa proficua grazie ai sindaci che decidono di non parcellizzare le risorse».


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti