Le Cronache Lucane

CASTELMEZZANO, VOLO DELL’ANGELO A POSTIGLIONE

Dopo il Varesotto, dopo Salerno, Maratea, Ruoti e Lagonegro anche Castelmezzano rende onore all’Istrione lucano

 

Finalmente il giorno in cui anche il Comune di Castelmezzano onora la memoria di Nino Postiglione è arrivato. Uno tra gli attrattori turistici più importanti della regione della Basilicata ricorderà Nino Postiglione. Sicché uno dei luoghi più frequentati, ossia il belvedere de “Il volo dell’angelo” da cui partono e passano migliaia di persone ogni anno e da cui si può osservare forse la prospettiva più bella della skyline delle Dolomiti lucane d’ora in poi sarà il belvedere “Nino Postiglione”.
Dopo le altre regioni, anche la Basilicata – che ha dato i Natali a Bonaventura Postiglione – inizia a rendere omaggio, un Comune alla volta, al pioniere dell’etere delle Radio Libere. Dopo Cittiglio, nel Varesotto, dopo Salerno – con un’apposita targa posta nel Palazzo della Provincia – dopo la piazzetta in località Fontana Vecchia a Maratea, dopo il Comune di Ruoti – presso contrada Serra di Pepe, con l’intitolazione del campetto di calcio a 5 – di Lagonegro – che ha onorato la memoria del pioniere delle radio libere con l’inaugurazione del campo da padel, presso via Calabria e a breve quello di un parco giochi – ora anche il Comune di Castelmezzano rende onore all’Istrione lucano, nel piazzale di arrivo de “Il Volo dell’Angelo” per rendere onore a Postiglione e alla sua informazione e comunicazione libera di viaggiare per l’etere. Va ricordato che hanno già deliberato i Comuni di Lauria, Pietragalla ed altri Comuni lucani ancora si accingono a deliberare.
Il riconoscimento dovuti ad uno fra i pionieri delle Radio Libere, delle sue battaglie che hanno poi segnato a livello nazionale quanto locale, la lungimiranza di un lucano che era veramente avanti a tutti, che ha combattuto affinché la Rai non avesse più il monopolio permettendo così a qualsiasi privato di possedere una stazione radiofonica.
Concluso l’iter burocratico, dunque, l’Amministrazione comunale di Castelmezzano ha installato la targa commemorativa in uno dei suoi attrattori turistici.
Un luogo dall’accezione doppiamente simbolica: l’idea di realizzare il sogno più antico dell’uomo, ossia quello di volare sotto al cui approdo, sotto le pendici delle Dolomiti Lucane, i ripetitori delle radiotv.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti