Le Cronache Lucane

NUOVO CONSIGLIO COMUNALE, DALL’OPPOSIZIONE IN ARRIVO UNA RAFFICA DI “INTERROGAZIONI”


MATERA. L’ultimo Consiglio comunale ha consentito alla maggioranza di portare a casa l’approvazione del Documento unico di programmazione e l’ancor più preziosa approvazione del Bilancio, e dunque va sottolineato il conseguimento degli obiettivi programmatici ed economici da parte di Bennardi e della sua squadra.

Nella medesima assise, inoltre, si è registrato il perfetto riallineamento con la strategia di maggioranza da parte degli “scontenti” Di Lecce dei Volt e di Milia Parisi ex consigliera del M5s. Questi ultimi due, infatti, dopo i colpi di testa dei mesi scorsi, sono tornati ad appoggiare la linea della maggioranza senza battere ciglio.

E ancora la predetta assise ha registrato uno smaccato corteggiamento da parte di Bennardi all’opponente Partito Democratico, il Sindaco infatti ha ringraziato e lodato più di una volta il consigliere pidiessino Alba per il suo intervento, sperando così di capitalizzare un’eventuale appoggio casomai qualcun altro scontento in casa della maggioranza dovesse uscire.

Al netto di tutto ciò, però, quello che forse ha preoccupato maggiormente il sindaco nell’ultima assise è stato che tra assenti ed astenuti il Bilancio è passato con una maggioranza davvero risicata, solo 18 voti.

Ma proprio quest’ultima circostanza è il vero punto di forza di quella parte dell’opposizione che ha deciso di battere il ferro finché è caldo e infatti, più rinsaldata che mai essa ha presentato una serie di mozioni e interrogazioni che hanno costretto il Sindaco a fissare un altro Consiglio Comunale a distanza ravvicinata. E così nella prossima assise del 29 aprile, che sarà addirittura la terza in un solo mese, lo schieramento di opposizione, passa al contrattacco con il Consigliere di Fratelli d’Italia Augusto Toto che torna a interrogare Bennardi sulla «Mancata comunicazione al Consiglio Comunale dell’esclusione al finanziamento Pinqua del progetto di riqualificazione dei quartieri e delle contrade di Matera Sud “Abitare Culture”».

Cronache Lucane si era occupata dell’intera vicenda allorché Toto aveva “smascherato il modus operandi” e il “silenzio dell’amministrazione materana” che, aveva dichiarato Toto, «Pur essendo già a conoscenza dell’esclusione di Matera dal contributo Pinqua, non aveva debitamente riferito di ciò in Consiglio Comunale».

Il Consigliere Casino di Forza Italia, poi, si è concentrato sul fronte della produttività cittadina e con la sua mozione ha chiesto la “Tutela, valorizzazione e salvaguardia dell’artigianato artistico materano e delle botteghe tipiche, tradizionali e storiche”. Davvero scatenata invece la Consigliera Cinzia Scarciolla che ha sottoposto Bennardi e la sua amministrazione a un fuoco di fila di interrogazioni.

La capogruppo di Matera 3.0 ha infatti richiesto urgenti risposte al sindaco sulla “Missione a Roma dell’assessore Angelo Cotugno e del dipendente di staff Leonardo Rubino”, un tema che Scarciolla aveva già contestato durante l’ultima assise, ma su cui, per fair play, ella, essendo assente l’assessore Cotugno, non aveva ulteriormente insistito.

E ancora, Scarciolla ha chiesto conto all’amministrazione dell’ “Abbattimento delle essenze arboree” e ha rivolto un’ultima interrogazione anche sull’ “Approvazione delle aliquote Imu anno 2022 e approvazione aliquote Irpef anno 2022”. Infine, Scarciolla, ha presentato ex-novo la mozione sulla “Costituzione Commissione Temporanea PNRR Piano nazionale di ripresa e resilienza”.

Una mozione lo ricordiamo che era stata già presentata in consiglio dal capogruppo del M5S Salvatore e poi dallo stesso ritirata all’ultimo secondo. «Una strana coincidenza – come sostenne l’opposizione – verificatasi proprio subito dopo l’esclusione da parte dell’amministrazione materana dal fondo Pinqua, inserito nel Pnrr, di circa 15mln di euro».


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti