Le Cronache Lucane

IL GIUDICE VINCE IL CONCORSO

ATER, da commissario a candidato: l’Au Guida prepara la nomina, Martemucci ce l’ha fatta


Esperto nel settore della comunicazione da assegnare all’Ufficio di staff dell’Amministratore unico dell’Atera di Matera, la leghista Lucrezia Guida: per Alessandro Martemucci, grazie a uno scarto soltanto di 1,20 punti, trasformazione riuscita e terzo stadio completato con successo.

In origine Commissario per la valutazione comparativa dei candidati, poi candidato lui stesso e adesso vincitore dell’Avviso pubblico in questione. Il doppio, è l’accezione che, adesso che risulta esperita, connota la procedura selettiva dell’Ater di Matera. Ad ogni modo, la firma del contratto che avrà durata di 18 mesi eventualmente prorogabili, è per Martemucci soltanto una formalità. Partendo dal finale, a seguito della riapertura dei termini per la presentazione delle domande di partecipazione, due i candidati ammessi: Anna Calia e Alessandro Martemucci.

La prima, pertanto provvisoria, classifica a seguito della valutazione dei titoli riportava, al 28 marzo scorso, i seguenti piazzamenti: Martemucci 9,40 punti, Calia 6,20. Poi il colloquio, con un rimonta incredibile della seconda, ma comunque non sufficiente. Graduatoria finale, quindi, così composta: Martemucci 17,40 punti, Calia 16,20 punti. Riguardo alla nomina da fare, per l’Amministratore unico dell’Ater di Matera, la leghista Lucrezia Guida, nessun margine di discrezionalità: come da bando deve ora procedere scegliendo «quale candidato vincitore della selezione quello che ha riportato il punteggio maggiore ». Il caso del selezionatore che diventa selezionabile e, infine, selezionato, è la parte emergente di un sommerso ancora non chiaro.

Ora, l’Ater ha impiegato 2 mesi per ultimare la procedura. Inizialmente, però, in oltre 1 anno, non era stato fatto nulla. Guida è stata nominata dal presidente del Consiglio regionale, Carmine Cicala, attualmente scaduto e, di conseguenza, in proroga, nell’ottobre del 2019. Dopo 1 anno, nel novembre del 2020, la pubblicazione dell’Avviso per l’esperto di comunicazione con contratto di 18 mesi, prorogabili. I partecipanti ci furono, tanto che le domande, nel 2020, furono esaminate dal Responsabile del procedimento ai fini della loro ammissibilità.

I candidati ammessi a sostenere il colloquio, risultarono 4 come da comunicazione risalente al dicembre di 2 anni fa. Per 1 anno intero, tutto il 2021, nessun aggiornamento. Soltanto nel gennaio scorso, e quindi nel 2022, precisamente il giorno prima dell’Epifania, la convocazione per l’agognato colloquio che i 4 ammessi attendevano da 12 mesi. Il primo colloquio fissato al 20 gennaio, venne pure rinviato «a data da destinarsi », per «l’impossibilità a presenziare di un componente della commissione » di valutazione. Nuova convocazione, nuova data: 31 gennaio. L’epilogo, immaginabile dato il lungo lasso di tempo trascorso: tutti i candidati ammessi alla selezione e convocati per sostenere il colloquio, sono «tutti risultati assenti».

Dopo il sonno durato oltre 1 anno, ecco l’accelerata conclusasi ora con Martemucci che partito da Commissario ha tagliato il traguardo da vincitore della procedura selettiva. Il 1° febbraio scorso l’Avviso pubblicato nel novembre del 2020, è stato dichiarato «deserto». Il giorno successivo, la riapertura dei termini.

A seguire, tutto ciò che è stato già anticipato: elenco ammessi, valutazione titoli, convocazione colloquio e classifica definitiva. A mo’ di morale della favola: meglio prenderselo il posto, che sedere tra quelli che decidono a chi deve andare la poltrona


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti